Film: trame e trailer

Ralph Spaccatutto

Vota il film: 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
( Il voto dei nostri lettori: 3,71 )
Titolo Originale:Wreck-it Ralph
Genere:Animazione, Per la famiglia
Sceneggiatura:Phil Johnston, Jennifer Lee
Anno:2011
Regia:Rich Moore
Distribuzione:Walt Disney Italia
Interpreti:John C. Reilly, Jack McBrayer, Jane Lynch, Sarah Silverman, Brandon T. Jackson
Durata:n.d.
Sito Ufficiale:disney.com/wreckitralph
Data uscita:20/12/2012

Ralph Spaccatutto: la trama

A Natale arriverà nelle sale italiane Ralph Spaccatutto: Walt Disney Animation Studios e il regista vincitore del premio Emmy® Rich Moore (le serie TV I Simpsons, Futurama) trascineranno gli spettatori in un divertentissimo e improbabile viaggio nel mondo dei videogiochi. Ralph Spaccatutto è il personaggio cattivo del videogioco Fix it Felix dove da anni si ritrova a interpretare il ruolo del distruttore nonostante la sua indole da buono. Invidioso del ruolo eroico del suo antagonista Felix, Ralph intraprende un viaggio incredibile alla ricerca della sua vera identità nel mondo dei videogiochi.
Ralph si ritroverà dapprima catapultato nell’avvincente sparatutto in prima persona Hero’s Duty per finire poi nel coloratissimo mondo di Sugar Rush, combinandone di tutti i colori.

Leggi tutte le recensioni
Scopri MoviForKids.it - Uno sguardo diverso sui film per bambini

Ralph Spaccatutto: il trailer

Contributi aggiuntivi Ralph Spaccatutto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento, inseriscilo tu per primo per “Ralph Spaccatutto”

Daniela Bizzarro scrive:

Al tempo di Xbox e film 3d, la Disney si adatta e porta in scena un vecchio ed inusuale amico dell’infanzia della maggior parte di noi, Ralph .

Epico cattivo del videogioco Felix aggiustatutto, Ralph e stanco di essere emarginato e deriso dai suoi stessi compagni di gioco e, decide di partire alla ricerca di “una medaglia da buono” , che potra’ riscattarne l’immagine. Questo lo partera in una rocambolesca avventura, tra vecchi e nuovi videogiochi, durante la quale capira’ l’importanza dell’essere rispetto all’apparire.

Quello che e’ un film disney a tutti gli effetti, con momenti comici e lezioni di vita, finisce pero’ per tradire le aspettative degli spettatori piu’ grandi. Quello che si preannunciava un viaggio epico tra i vecchi videogiochi, che prometteva di rallegrare i nostalgici amanti dei videogiochi, termina dopo all’incirca trenta minuti, dopodiche il film si impantana tra lo zucchero del gioco Sugar Rush.

L’azione va calando quando entrano in scena le vicende di Vanellope, una bambina a tratti irritante, che finira’ per diventare grande amica di Ralph e, il film finisce per rimetterci dal punto di vista della comicita’, ma resta comunque all’altezza del marchio Disney, che l’ha programmato.

luca ceccotti scrive:

Lo sappiamo tutti: le storie, ed in particolar modo le fiabe, sono costruite su archetipi di varia natura, che spaziano dalle ambientazioni alla caratterizzazione dei personaggi, risultando ormai difficili da estirpare dal pensiero comune.
Innanzitutto c’è l’eroe, impavido e senza paura, puro e senza macchia: non agisce per il suo interesse, ma lo fa perché è giusto. Proprio per questo, forse, si imbarca sempre in un’avventura, ricca d’azione, tragica, romantica o comica che sia. L’avventura è il percorso del protagonista, l’eroe appunto, e naturalmente sulla sua strada dovrà trovare qualcosa, o meglio qualcuno di completamente antitetico ai suoi ideali: il cattivo, la nemesi o villain, tanti sono i nomi con cui si può etichettare colui che per sua natura deve fare del male ed essere odiato. Chi agisce per il male altrui non merita comprensione. Ma è davvero così?

Il piccolo capolavoro d’animazione Disney, Ralph Spaccatutto, ha il merito di stravolgere la concezione del “cattivo di turno”, rimettendo in gioco la visione comune di quest’ultimo solo attraverso una semplice ma effettivamente complessa domanda: fare il cattivo, equivale davvero ad essere cattivo?
Bene, seguendo le orme dell’orcobuono Shrek di casa Dreamworks, ora anche la Disney ha voluto raccontare una storia (di cui è già in cantiere il sequel) dove il punto di vista non è quello dell’eroe, non è basato sugli archetipi di cui sopra, ma è completamente spostato sull’antagonista. La storia parla e ha per (anti)eroe Ralph. Ma, chi è Ralph? Innanzitutto la cornice dove è ambientato il racconto è una di quelle che non si trovano tutti i giorni: il mondo dei videogiochi fa da sfondo al nostro nerboruto spaccatutto. Infatti Ralph altri non è che il cattivo
di un vecchio videogame a 8 bit che da più di trent’anni milita con successo in una sala giochi. Il suo compito è quello di distruggere un palazzo prendendolo a pugni con le sue poderose mani, permettendo così a Felix Aggiustatutto, l’eroe, di rimettere in ordine e di circondarsi dell’amore degli abitanti della suddetta palazzina. Proprio così: mentre Felix viene adorato, Ralph vive da solo in una discarica, e nessuno vuole avere a che fare con lui. È dura la vita del cattivo. Così dura che Ralph prende una decisione importante: lui il cattivo non vuole più farlo, e per dimostrarlo a tutti si imbarcherà in un’avventura che lo condurrà all’interno di altri videogiochi di culto, tra mostri feroci e re fuori di testa, e il tutto solo per conquistare una medaglia, simbolo di eroismo e passpartout per una vita migliore.

Rich Moore, conosciuto per aver diretto svariati episodi delle opere di Matt Groening, cioè I Simpson e Futurama, dimostra con questa pellicola di saperci fare e tanto, non solo per una direzione assolutamente spensierata e comunque sopra le righe per una pellicola d’animazione, ma anche per alcune scene ideate e portate sul grande schermo in modo impeccabile, da applausi. Merito soprattutto di una sceneggiatura che non lascia nulla al caso, con momenti sensazionali, tristi, romantici, epici, divertenti e chi più ne ha più ne metta. Ralph Spaccatutto sorprende in particolar modo per questo motivo: è una pellicola “per bambini” che in realtà risulta molto più complessa e profonda di alcune per adulti. Il mondo dei videogiochi in realtà, come già detto, è la cornice della storia, e personaggi e riferimento a giochi di culto si contano sulla punta delle dita, ma pensandoci è logico, dato che i diritti di sfruttamento dei personaggi costano in modo eccessivo. Ad ogni modo il mondo dolciario è preso molto di mira, con diversi siparietti che strapperanno varie risate, sicuramente molto più delle battute dei personaggi, il più delle volte con il sapore del “già sentito”, anche se fanno bene il loro lavoro.
Comunque, questa relativa mancanza intacca il risultato finale? Assolutamente no, anzi si rimane sorpresi di scoprire come la pellicola in realtà goda di questo, riuscendo cioè ad analizzare in modo più introspettivo i personaggi e costruendo una storia degna di nota, senza invece soffermarsi in omaggi vari a qualsivoglia videogioco conosciuto ed amato.

Ralph Spaccatutto è senza dubbio la
sorpresa d’animazione di questo passato 2012, un film con personaggi eccezionali, una trama ricca di colpi di scene ed ambientazioni CGI di una bellezza
sorprendente. Un film tenero e con una morale importante, proprio per questo consigliato più agli adulti che ai bambini.
Inoltre Ralph vi catturerà dall’inizio alla fine, perché, parafrasando Jessica Rabbit, non è cattivo. È che lo programmano così.

Voto: 8.5/10

Luce Ceccotti

AliWonderland scrive:

Ecco un chiaro esempio di un cartone animato adatto sia ai più piccoli che ai più grandi per diverse ragioni.

Ralph Spaccatutto racconta la vita dei personaggi più famosi dei videogiochi una volta che le porte delle sala-giochi si chiudono. Scopriamo infatti che esiste una stazione centrale per mezzo della quale si può viaggiare per visitare gli altri giochi, ed esiste anche un’associazione per i “cattivi anonimi”.
Questa volta l’eroe è un “cattivo”, che però tanto cattivo non è. Ralph è lo “spaccatutto” del gioco Felix Aggiustatutto, il quale però non è più contento del suo status di “cattivo”. Il suo desiderio di diventare buono lo porterà quindi a fare uno strepitoso viaggio fra i video-giochi, per finire all’interno di Sugar Rush. Qui troverà una vera amicizia che gli aprirà gli occhi sul suo vero scopo di cattivo.

Ralph Spaccatutto non solo è un simpatico cartone indicato ai bambini di tutte le età grazie alla meravigliosa storia di amicizia e agli scenari colorati e allegri, ma è anche indicato ai più grandi. E’ infatti adatto sia a chi è nostalgico e vuole rivivere l’emozione di rivedere i vecchi giochi ormai vintage, sia a chi è appassionato di storie a lieto fine e che fanno pensare. L’amicizia creatasi tra Ralph e Vanellope è infatti pura e speciale e le avventure che vivono insieme i due protagonisti fanno sorridere e divertire, ma fanno anche commuovere chi ha il cuore più tenero.

Infine è degno di nota anche il 3D che, rispetto a molti altri film usciti in precedenza, si è rivelato meno deludente del solito.

In definitiva, Ralph Spaccatutto è uno splendido film d’animazione che scalda il cuore e fa gorgogliare lo stomaco per la fame.

luna liguori scrive:

I creatori della disney hanno dimostrato ancora una volta di saperci sorprendere con un’esilarante animation movie mai vista prima.
Hanno saputo mescolare in perfetta armonia tutti i videogiochi più amati che vanno dai grandi classici, hai vintage per poi passare dalla perfetta grafica dei giochi del momento.. Troveremo i fantastici personaggi di Super Mario ma anche quelli più vecchi cm Pac Man..
Chi non ama i videogiochi?!
In questo nuovo capolavoro li troverete tutti!
Ma a stravolgere la loro vita fatta di pixel sarà il Cattivo Ralph spacca tutto che stanco di essere cattivo si intrufolerà in altri video game alla ricerca di una vita nuova… insieme ha tanti nuovi simpaticissimi personaggi scoprirà che essere il cattivo non è poi tanto male anche quando dovra essere…Game over!

Inserisci un commento

Effettua il login per postare un commento.

Se non sei registrato clicca qui Registrati