Film: trame e trailer

Skyline

Vota il film: 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
( Il voto dei nostri lettori: 3,28 )
Titolo Originale:Skyline
Genere:Fantascienza, Thriller
Sceneggiatura:Joshua Cordes, Liam O'Donnell
Anno:2010
Regia:Colin Strause, Greg Strause
Distribuzione:Eagle Pictures
Interpreti:Eric Balfour, Scottie Thompson, David Zayas, Donald Faison, Brittany Daniel
Durata:92'
Sito Ufficiale:www.iamrogue.com/skyline
Data uscita:14/01/2011

Skyline: la trama

Ambientazione: Los Angeles. Un gruppo di amici, dopo una festa, viene risvegliato da una luce proveniente dalla finestra. Alzatisi, scoprono che delle luci blu scendono improvvisamente dal cielo e attirano decine di migliaia di persone. Gli alieni attaccano la terra, inghiottendo l’intera popolazione terrestre. Devono trovare una soluzione per non essere risucchiati anche loro… Il tutto avviene in 3 giorni, 72 ore di inferno puro.

Skyline: il trailer

Contributi aggiuntivi Skyline

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento, inseriscilo tu per primo per “Skyline”

Toninotre scrive:

Questo film per me è bello. E’ un film di guerra fantascientifica, con scene di romanticismo. Come tanti altri film, anche questo si ispira ad altre trame: Alien; La Cosa; La Mosca…; il regista ricopia quindi anche se stesso. La musica orecchiabile aiuta a farti rimanere concentrato durante tutte le scene; ottimo il doppiaggio; bravo il regista; ottimi gli effetti speciali. Presumo che ci sarà anche un seguito, perciò questo è un film commerciale, cioè ti fanno finire il film con il pensiero di quello che succederà dopo. Comunque con un po’ di fortuna il film poteva diventare più famoso.

Alvin Miller scrive:

Non sono del tutto d’accordo con la recensione di Frank Coppola. Certo, concordo col fatto che Skyline ha dei grossi difetti, primo fra i tanti, il design di quella specie di sonde aliene viventi che nel film perlustrano i grattaceli in cerca di superstiti, a mio avviso, copiate di sana pianta dalle Seppie di Matrix.
Però Skyline ha anche delle buone idee, di cui non si può non tener conto: gli alieni di Skyline non rapiscono le persone con la forza bruta, come per esempio, i Tripodi di Spielberg, ma usano uno strattagemma decisamente più originale, che da un certo punto di vista ricorda la classica storia delle abductions, con gli esseri umani che vengono abbagliati dalla luce aliena prima, e risucchiati all’interno dei velivoli alieni poi.
Colin e Greg Strause hanno anche evitato di ricorrere all’abusata idea (attenzione! Spoiler!)dello scudo deflettore che protegge le astronavi, optando per un qualcosa di completamente diverso e inaspettato (fine Spoiler), nn dirò cosa, per nn rovinare la sorpresa a chi non ha ancora visto il film.
Altra cosa di cui bisogna tener conto è l’abilità con cui sono riusciti a creare tutto questo con soli 10 milioni di dollari. Suvvia! Cerchiamo di non essere ridicoli! Provateci voi a creare un film del genere con un budget così ridotto!
Io ho sempre avuto fiducia nei fratelli Strause, fin dalla loro prima pellicola, Aliens vs Predator Requiem, e l’ho avuta anche per questo film. Sono andato a guardarmi Skyline con la consapevolezza che si trattasse di un film Low Budget, ed ero saturo di tutte le recensioni negative che avevo letto riguardo a questa pellicola. Anch’io ero psicologicamente pronto a guardarmi un B-mivie senza troppe pretese, ma alla fine della pellicola mi sono reso conto che questo film non meritava affatto tutte le quelle critiche negative! E sono uscito dalla sala soddisfatto.
Non dico che Skyline sia il film dell’anno, tuttavia c’è di peggio in giro, e se la mia recensione conta qualcosa, vi chiedo di dargli una possibilità, perchè è godibilissimo e tutto sommato divertente. Skyline non è certo quel che si può considerare un film innovativo e originale, ma oggi giorno quanti sono i film veramente innovativi? Probabilmente si potrebbero contare sulle dita di una mano…

La mia astinenza da alien movie al cinema questa sera mi ha portato ad optare per la scelta più ovvia, Skyline dei fratelli Strause, nonostante le critiche negative che arrivavano dagli Stati Uniti ho voluto testare comunque la sostanza di questo esperimento da appena 10 milioni di dollari e a dire la verità mi sono stupito di vedere la sala piena nonostante una programmazione per questo weekend veramente piena di film di caratura.
Le mie aspettative per Skyline devo dire la verità erano basse, ragion per cui il mio umore alla fine del film non è stato scosso più di tanto, ma veniamo alle critiche, i fratelli Strause sono molto conosciuti per essere dei maestri degli effetti speciali, dalle loro mani infatti sono stati creati gli effetti per film come Il Curioso Caso di Benjamin Button, Iron Man 2 e Avatar su tutti, come registi l’unico film degno di ricordo, da ricordare solo per gli effetti speciali appunto, è Alien Vs Predator 2 del 2007, perciò una delle buone impressioni del film restano appunto gli effetti speciali, veramente doc se pensiamo che il budget era troppo basso per chiedere di più, gli alieni, molto digitalizzati tendono ad essere un’ottima versione delle nostre peggiori paure sull’argomento, mostri assetati di cervelli umani che vengono da un altro pianeta, molte delle scene madre, come la comparsa delle astronavi, il rapimento di massa degli umani e le varie lotte con gli alieni più grandi sono veramente notevoli, la pecora nera degli effetti resta però la fase di combattimento aereo tra navicelle e aeri militari, da dichiarere oltre l’osceno, alcune esplosioni da videogame più che da film.
Il punto più basso del film, qualitativamente parlando, è l’assenza di un cast che potesse alzare lo standard di una trama troppo poco originale, vedi lo scambio di querele tra i fratelli Strause e la produzione di World Invasion: Battle LA, i primi hanno collaborato agli effetti speciali del blockbuster citato, i secondo che li accusano di aver preso letteralmente spunto da Battle LA per il loro Skyline, in poche parole li accusano di plagio, per questo vedremo la sua uscita e ce ne renderemo conto, tornando al cast, nessuno degli attori che lo compongono hanno un’esperienza tale da potersi dichiarare veri e proprio attori da cinema, infatti la maggior parte lavora nel mondo dei serial tv da un pò, la scelta è mirata per non sforare i 10 milioni di budget ed il risultato si vede e come, recitazione di qualità ridotta ai minimi termini, la suspense praticamente annullata dalla mancanza di espressività di alcuni.
Un’altra scelta veramente no è stata quella della sceneggiatura, ed in particolare la scrittura dei vari copioni risulta insensata, in alcuni momenti ti ritrovi spaesato chiedendoti che film stai vedendo, un alien movie di distruzione o una commedia, il mix perfetto tra attori inespressivi e dialoghi fuori luogo determina un’altra pesante bocciatura, un breve cenno alla colonna sonoro che affonda ancor di più il risultato finale.
L’idea portata al cinema dai fratelli Strause alla fine risulta molto interessante a tratti addirittura spettacolare, ma il budget basso ha pesato veramente troppo, le variabili che hanno fatto pendere l’ago della bilancia dalla parte della negatività risultano cast e sceneggiatura troppo poco sperare soltanto negli effetti speciali, la speranza è che la promessa fatta dai registi, di portare cioè un sequel di qualità utilizzando un budget molto più ampio e derivato dagli incassi buoni di Skyline, intorno ai 70 milioni di dollari possa essere mantenuta, pertanto consiglio di vedere il film soltanto se come me siete in astinenza da alien movie in modo da usarlo come antipasto per la lunga lista di film del genere pronti per i prossimi due anni, invece non consiglio la visione alle persone che si aspettano di vedere un buon film.

Inserisci un commento

Effettua il login per postare un commento.

Se non sei registrato clicca qui Registrati