Film: trame e trailer

The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 2

Vota il film: 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
( Il voto dei nostri lettori: 4,39 )
Titolo Originale:The Twilight Saga: Breaking Dawn - Part 2
Genere:Avventura, Drammatico, Fantasy
Sceneggiatura:Melissa Rosenberg, Stephenie Meyer
Anno:2012
Regia:Bill Condon
Distribuzione:Eagle Pictures
Interpreti:Kristen Stewart, Robert Pattinson, Taylor Lautner
Durata:n.d.
Data uscita:14/11/2012

The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 2: la trama

Capitolo finale della Twilight Saga, Breaking Dawn – Parte 2 vede Bella (Kristen Stewart) fare i conti con la sua nuova vita da vampira, ma soprattuto proteggere, insieme al marito Edward (Robert Pattinson), la loro bambina Renesmée (Mackenzie Foy), minacciata dai Volturi. Ad aiutarli, tutta la famiglia Cullen insieme ad altri clan di vampiri.

Guarda la photogallery

Leggi tutte le recensioni

The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 2: il trailer

Contributi aggiuntivi The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Andre94 scrive:

Nel 2008 venni a conoscenza della Saga di Twilight. Una mia amica mi chiese di andare a vederlo al cinema e io accettai senza nemmeno sapere di che parlasse. Poi vidi il trailer in televisione e sentii il bisogno di vederlo un’altra volta. Accesi il computer e cercai tutti i video riguardanti il film. Andai al cinema con molta eccitazione perché non vedevo l’ora di vedere il film. Usciti dalla sala ero letteralmente sconvolto! Avevo ancora davanti agli occhi l’intensità dello sguardo che Bella ed Edward si erano scambiati nella scena in cui Bella rischia di essere investita, la battaglia nella sala da ballo: praticamente stavo rivivendo il film. Appena arrivai a casa, guardai i miei genitori e dissi: “Domani devo avere il libro”. Così mi lessi tutta la saga. Non ci misi molto, neanche una settimana. Iniziai a discuterne con gli amici e la saga si faceva sempre più largo nella mia vita. Uscì New Moon e l’emozione saliva di livello. Poi uscì Eclipse e Breaking Dawn: Parte 1. Adesso è finalmente uscito l’ultimo attesissimo film. Ho passato questi anni a guardare e cercare tutte le notizie sui vari film. Ogni giorno guardavo con ansia due siti in particolare, “La gazzetta di forks” e “Best Movie”, e ci rimanevo male quando non era uscita qualche notizia. Molti saranno contenti che la saga si sia conclusa, ma in realtà non è finita. Almeno non per me. La Saga vivrà sempre e per sempre in me, in tutti i fan che l’hanno sostenuta. Uscito dal film, la sensazione di non dover aspettare altri film si è sentita ma è stata subito spazzata via da un’enorme senso di gratitudine per questa Saga e dal fatto che in realtà non finirà mai. Grazie a questa saga ho conosciuto persone fantastiche con cui potevo condividere questo piccolo grande mondo. Ancora adesso, mentre scrivo, mi rivedo davanti agli occhi tutti i momenti più belli della saga e in particolare le scene dell’ultimo grande film. Breaking Dawn: Parte 2 inizia con i titoli di testa e per sottofondo vengono riprese le musiche dei quattro film precedenti. Le musiche utilizzate in questo film fanno commuovere perché ti fanno ripensare tutti i momenti salienti vissuti nei diversi film. Complimenti quindi per l’ottima scelta delle musiche che solo quelle fanno dare al film il voto massimo. Trovo che Breaking Dawn: Parte 2 sia stato il film migliore di tutta la saga. È quello che è stato realizzato meglio e che segue di più il libro. All’inizio, mentre ero al cinema, ho pensato che probabilmente era un po’ monotono e che se continuava così per tutto il film era davvero noioso. La prima parte del film è molto incentrata sui poteri e i talenti dei personaggi (anche se alcuni elementi potevano, visto che c’erano, approfondirli meglio). Molto emozionante la prima caccia di Bella, dove trovo che Kristen Stewart abbia recitato magnificamente, anche se scorre molto velocemente senza soffermarsi sui dettagli. In questo film vediamo anche la piccola Renesmee che cresce molto rapidamente. Aspettando il film, concordavo con la scelta di realizzare il viso della bambina al computer, però avendo visto il risultato mi rimangio tutto. Si vede esageratamente che il viso della bimba è fatto al computer. In alcune scene però il viso era fatto bene, anche se molte poche. Quindi un piccolo neo di questo film è stato appunto il viso della piccola Renesmee. Taylor Lautner è molto comico in questo ultimo episodio, da quando viene letteralmente scaraventato fuori da casa Cullen a quando si spoglia davanti a Charlie e sdrammatizza su “Dracula 1 e 2”. Ritengo che Taylor sia cresciuto molto in questi anni e che in questi ultimi film abbia dato il meglio di sé. Robert Pattinson è un grande attore e non poteva che recitare magnificamente. Edward come padre è davvero tenero e come marito molto romantico (anche se nessun film batte il livello di romanticismo che c’era in Twilight). Nella prima parte si vede anche l’allenamento di Bella. Devo dire che nel libro la parte del suo addestramento è molto importante e nel film questo momento dura davvero poco. Nel film infatti la si vede allenarsi una volta solo per potenziare il suo scudo. A proposito del suo scudo, quando lessi il libro Breaking Dawn, immaginai il talento di Bella un miliardo di volte e quindi ero molto curioso di vedere come l’avessero realizzato. Devo dire che la soluzione trovata da Bill Condon per realizzare lo scudo non me l’ero mai immaginato ed è una soluzione davvero ottima e che si addice perfettamente al libro. Finalmente si arriva al fatidico momento. Curiosando su diversi siti, come detto prima, sapevo che avrebbero inserito una battaglia per movimentare il tutto, ma mai e poi mai mi sarei aspettato una cosa del genere! Complimenti a Bill Condon e a Melissa Rosenberg: inserire una battaglia in una visione di Alice è stato davvero epico. La scena della battaglia è un momento davvero emozionante che ti fa crede quasi di essere lì con loro a combattere, che ti fa immedesimare. Questa scena mi è quasi costata un infarto ma devo dire che era davvero necessario inserirla, altrimenti il film non avrebbe avuto lo stesso effetto e significato. Per ultimo il finale, un momento davvero tenero tra i protagonisti, con una piccola parte comica tra Jacob ed Edward, che culmina poi in una scena davvero romantica in cui Bella, togliendosi lo scudo, mostra ad Edward tutti i suoi pensieri e le sue sensazioni. E così anche noi spettatori abbiamo potuto rivivere tutti i momenti più importanti in cui magari abbiamo pianto o riso. Abbiamo potuto rivivere tutti i momenti salienti dei film che si concludono con un romantico bacio tra i due protagonisti finché le pagine del libro non si chiudono mostrando l’ultima pagina, con l’ultima parola chiave della serie: “forever” (“l’eternità”). Ed è così che la Saga di Twilight durerà: per sempre. Vivrà in ognuno dei suoi fan e in tutte le esperienze che ha fatto vivere loro. Ora mi mancherà accendere il computer e cliccare subito su “La gazzetta di Forks” o “Best Movie” per leggere le ultime novità, mi mancherà l’attesa provata per ogni film. Ma niente e nessuno potrà farmi mai dimenticare la Saga di Twilight, perché la porterò sempre con me, nel mio cuore e nei miei ricordi. Nessuna saga, libro o film mi ha fatto sognare e battere il cuore come Twilight. E sulle note di “A Thousand Yars (Part 2)” di Christina Perri, il film si conclude, con un omaggio a tutti gli attori che hanno realizzato questa Saga e che l’hanno resa tale, terminando con i tre personaggi chiave: Jacob Black, Edward Cullen e Bella Swan.

VampERY scrive:

@BuffyFan: L’ho pensato anch’io! Più che una mensa era una sala d’aspetto con bar prima di andare a fare le visite mediche eheh.
Però possibile che non ci abbiano pensato che la differenza si sarebbe percepita benissimo da un film/regista ad un altro? Hanno fatto questa scelta consapevolmente (mi auguro).
Introducendo un altro topic (si dice così, no?) devo dire che forse a parte la Stewart sono contenta degli attori scelti dalla Hardwicke (a parte il caso della Lefevre poi sostituita dalla Howard per motivi di impegni che si sovrapponevano). Tu che ne pensi?

sono avida di informazioni io ;-)

BuffyFan scrive:

Ahahah concordo alla perfezione per l’enorme differenza dei colori tra quei due film, non solamente le luci e la pelle dei personaggi cambiano dal blu all’arancione, ma anche i costumi e gli ambienti. Se ci fai caso il momento più evidente di questa esagerazione si trova in Twilight nelle scene alla mensa della scuola. Insomma quello dovrebbe essere un ambiente in cui c’è confusione e anche accogliente, invece rimane quella strana sensazione di “freddo” e sterile, più adatta ad un ospedale (infatti quell’atmosfera è perfetta durante le scena all’ospedare di Forks).
Si, me ne sono accorta, stiamo monopolizzando l’articolo! Ahahah
Per quanto riguarda l’unicità di ogni regista credo che in questo caso l’avrebbero dovuta lasciare un po’ da parte, nel senso che, essendo una saga, non potevano lasciare un’impronta evidente, perchè questo avrebbe rotto la continuità da film a film (cosa che poi è successa).

VampERY scrive:

@BuffyFun: concordo per i nuovi argomenti sempre dietro l’angolo su cui discutere!
e’ vero l’aspetto della continuità l’hanno bellamente trascurato (vedi le parrucche in primis…che orrore quella di Carlisle, ma anche la banale cicatrice sul polso di Bella diversa da film a film). Scherzo! Mi sa che ogni regista voleva mostrare di essere unico pur raccontando la stessa storia. E da una parte ha anche ragione; non avrebbe avuto senso cambiare regista per poi fargli fare il film alla maniera di un altro. Il cambio più vistoso c’è stato dalla hardwicke a weitz solo parlando dei colori: da blu e verde a marrone e arancione!
E di nuovo mi trovo “costretta” ad acconsentire su quello che scrivi su harry potter; sicuramente la continuità qui non manca
P.S. sicuramente l’avrai notato anche tu, ma hai visto che ci siamo “impadronite” di un post solo per le nostre riflessioni?

BuffyFan scrive:

Per VampERY.
Ahahah ci stiamo dando ragione su certi aspetti, ma troviamo sempre un nuovo argomento da discutere: mi piace questa cosa!
A dire la verità non mi sono mai chiesta come sarebbe stata la Saga se si fosse mantenuta la stessa regista. Ma devo dire che a differenza di quello che hai detto tu, ovvero che ogni film ti piace anche per le differenze che i registi hanno saputo dare, io avrei preferito una “linea continua”. Ad esempio seppur Harry Potter abbia avuto quattro registi diversi, si è sempre mantenuta una certa continuità per quanto riguarda lo stile dei film. Cosa che invece è venuta a mancare nella Twilight Saga. (Questo sempre a mio parere e gusto personale).

VampERY scrive:

@Buffyfan: e di nuovo hai ragione! Ormai sta diventando un disco fisso! Mi scuso in anticipo, però la pensiamo allo stesso modo su tanti aspetti. A posteriori poteva essere tutto diverso, però trovo che ognuno dei film sia stato a suo modo la tappa fondamentale per arrivare al successivo. Ancora oggi mi chiedo come sarebbero stati new moon, eclipse e i breaking dawn se la hardwicke fosse stata disponibile per girarli tutti lei. Magari avrebbero raggiunto un risultato migliore, o al contrario, avrebbero “sofferto” la stessa cifra stilistica data dallo stesso regista. Ogni film mi piace anche per le differenze di toni, colori, impostazione stilistica che i vari registi hanno saputo dare.

BuffyFan scrive:

Per VampERY.
Concordo assolutamente su ciò che dici riguardo al fatto che la Saga ha avuto un finale più che degno, solo che, avendo visto il buonissimo lavoro che è stato fatto con l’ultima parte dell’ultimo libro, mi dispiace un po’ che non sia stato lo stesso (a parer mio) per i film precedenti.

VampERY scrive:

@BuffyFan: mi unisco anch’io ai complimenti a Michael Sheen! Il suo è un Aro fantastico, da brividi! Mentre in sala tutti ridevano alla sua risata malefica io mi sono quasi spaventata!
Visioni di Alice? Uno dei motivi per cui il film è riuscito così bene secondo me. Si sapeva che non ci sarebbe stata alcuna battaglia, ma la tensione che sono riusciti a creare è impressionante. Alla morte di Carlisle ho portato le mani al volto soffocando un “no”, poi alla 3a, o 4a morte mi sono resa conto che qualcosa non tornava. E questo a dimostrazione di quanto Bill Condon sia stato bravo in questa scena: pur avendo letto e riletto i libri sono rimasta sorpresa di quello che vedevo. E’ questa forse una delle motivazioni che ancora dopo tanto tempo mi fa piacere la Saga: ogni volta ritrovo un particolare nuovo, che prima non avevo notato.
Sulle due ultime parti e di come siano diverse tra loro io devo dire che le ho apprezzate entrambe per motivi opposti. Anzi ti dirò ti più: quello che all’inizio mi preoccupava un po’, ovvero che ci trovassimo tutto il romanticismo in un film e tutta l’azione nell’altro, a ripensarci non è successo. Lo stesso Condon nelle interviste che ha rilasciato ha parlato dell’ultimo Breaking Dawn come un film quasi a parte, come se fosse slegato dai precedenti. Sarà la Stewart vampira? O l’aggiunta di così tanti personaggi nuovi? Non lo so. Si potrebbe star qui a parlarne per ore. La cosa bella però è che secondo me la Saga ha avuto un più che degno finale, davvero intenso e ben girato malgrado i difetti.

BuffyFan scrive:

Per VampERY.
Hai ragione, sarebbe interessante sapere con quale criterio abbiano scelto di tagliare delle parti e tenerne altre.
Allora, ho visto il film e devo dire che sono rimasta piacevolmente sorpresa. Intanto la Stewart sembrava un po’ più rilassata, sarà stato il ruolo di Bella umana ad esserle pesato così tanto prima? Non lo so, sicuramente credo le abbia fatto bene un “cambio d’immagine”. Questo non vuol dire però che abbia cambiato la mia opinione su di lei, rimango del parere che sia la peggior attrice protagonista che abbia mai visto.
Mi aspettavo un po’ più da Pattinson, visto che mi era piaciuto molto negli ultimi film che ha fatto, ma forse è proprio il ruolo di Edward che gli va un po’ stretto; quindi alla fine diciamo che va bene così.
La colonna sonora è promossa a pieni voti, bellissima la scena in cui Edward suona il piano vicino a sua figlia.
La fedeltà al libro mi sembra sia stata maggiore stavolta. C’erano dei momenti del libro che volevo assolutamente vedere nel film, ad esempio Jacob che si trasforma davanti a Charlie e Bella che sfida Emmett, quindi sono stata contenta di vederle. Mossa assolutamente azzeccata? L’aggiunta delle due visioni di Alice: quella nella radura che sembrava essere la realtà (STUPENDA!!!) e quella finale in cui si vedono Bella, Edward, Nessie e Jacob.
Non mi sono particolarmente piaciute le parti in cui si sentiva Bella parlare in sottofondo per spiegare la situazione, ma forse non c’era altro modo per far capire allo spettatore cosa stava succedendo.
Per ultima cosa mi sarebbe piaciuto se si fossero soffermati un po’ di più sulla scena della prima caccia di Bella, visto che nel libro viene raccontata alla perfezione, spiegando ogni sensazione della “neovampira”.
E’ stato davvero inquietante sentire la risata di Aro quando vede Nessie, INQUIETANTE!
Tra alti e bassi credo sia il miglior film della Saga, mi è piaciuto sicuramente molto più degli altri. Hai detto che Breaking Dawn Parte 1 e Breaking Dawn Parte 2 sono stati girati in contemporanea, allora non capisco perchè ci sia così tanta differenza tra i due, credo che la Parte 1 è il film peggiore della Saga, mentre la Parte 2 il meglio riuscito: a parer mio c’è un divario enorme.

Inserisci un commento

Effettua il login per postare un commento.

Se non sei registrato clicca qui Registrati