Festival ed eventi

Cannes 2012, il programma completo della Quinzaine des realisateurs

Sono 21 i titoli che verranno presentati nella sezione parallela al Festival, che avrà luogo dal 16 al 27 maggio
Cannes 2012, il programma completo della Quinzaine des realisateurs

Il programma ufficiale della 65esima edizione Festival di Cannes è stato rilasciato negli scorsi giorni, mentre oggi è stato  reso noto anche il programma completo della sezione parallela Quinzaine des realisateurs.

Nessun film italiano tra i 21 titoli, 8 dei quali in anteprima mondiale e tre in anteprima internazionale. Ad aprire la rassegna sarà il film The We and the I di Micheal Gondry, progetto sulle dinamiche giovanili che si instaurano a bordo di un autobus, recitato da attori non professionisti, studenti di una scuola del Bronx. Il film, unica produzione americana presente nella selezione insieme al documentario Room 237, dedicato alla genesi di Shining, dovrà vedersela con una massiccia presenza francese e sudamericana. Sarà proprio il film francese Camille redouble di Noemie Lvovsky a chiudere la rassegna, durante la quale verrà inoltre presentato il film No, del cileno Pablo Larrain, con protagonista Gael Garcia Bernal. La Quinzaine omaggerà un altro grande cileno, Raoul Ruiz, scomparso di recente, di cui verrà mostrata l’ultima fatica, La noche de enfrente.

Ecco la lista ufficiale dei 21 titoli della sezione Quinzaine des realisateurs:

  • 3 , di Pablo Stoll Ward (Uruguay, Germania, Argentina) – Première internationale
  • Adieu Berthe, l’enterrement de mémé / Granny’s Funeral, di Bruno Podalydès (Francia) – Première mondiale
  • lyah, di Elie Wajeman (Francia) – Caméra d’or – Première mondiale
  • Camille redouble, di Noémie Lvovsky (Francia) – Première mondiale – Film de clôture
  • Dae gi eui wang / The King of Pigs, di Yeun Sang-Ho (Corea del Sud) – Caméra d’or – Première Internationale
  • Dangerous Liaisons, di Hur Jin-Ho (Cina) – Première mondiale
  • El Taaib / Le Repenti, di Merzak Allouache (Algeria) – Première mondiale
  • Ernest et Célestine, di Stéphane Aubier, Vincent Patar, Benjamin Renner (Francia, Belgio, Lussemburgo) – Première mondiale
  • Fogo, di Yulene Olaizola (Messico, Canada) – Première mondiale
  • Gangs of Wasseypur, di Anurag Kashyap (India) – Première mondiale
  • Infancia clandestina / Enfance clandestine, di Benjamin Ávila (Argentina, Spagna, Brasile) – Première mondiale
  • La noche de enfrente / La Nuit d’en face, di Raoul Ruiz (Francia, Cile) – Première mondiale – Séance spéciale
  • La Sirga, di William Vega (Colombia, Francia, Messico) – Caméra d’or – Première mondiale
  • No, di Pablo Larraín (Cile, USA) – Première mondiale
  • Opération Libertad, di Nicolas Wadimoff (Svizzera, Francia) – Première mondiale
  • Rengaine / Hold Back, di Rachid Djaïdani (Francia) – Caméra d’or – Première mondiale
  • Room 237, di Rodney Ascher (USA) – Caméra d’or – Première internationale
  • Sightseers / Touristes !, di Ben Wheatley (Gran Bretagna) – Première mondiale – Séance spéciale
  • Sueño y silencio, di Jaime Rosales (Spagna, Francia) – Première mondiale
  • The We and the I, di Michel Gondry (USA) – Première mondiale – Film d’ouverture
  • Yek Khanévadéh-e Mohtaram / Une famille respectable / A Respectable Family, di Massoud Bakhshi (Iran)- Caméra d’or – Première mondiale

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Inserisci un commento

Effettua il login per postare un commento.

Se non sei registrato clicca qui Registrati