Chris Hemsworth temeva il licenziamento dopo l’assenza in Captain America: Civil War

Chris Hemsworth temeva il licenziamento dopo l’assenza in Captain America: Civil War

Il suo Dio del Tuono assente dall’ultimo cinecomic dedicato a Steve Rogers non l’aveva presa tanto bene…

di Letizia Lara Lombardi 16/03/2017
Stampa

Quando i fratelli Russo hanno portato sul grande schermo lo scorso anno Captain America: Civil War hanno riunito numerosi personaggi dell’Universo Cinematografico Marvel, incluse le new entry Black Panther e Spider-Man. Ma all’appello mancavano due membri degli Avengers: Thor e Hulk. Non è un caso che Chris Hemsworth avesse pensato al peggio e di essere stato escluso per sempre dai film della Casa delle Idee!

Ma la major ha rassicurato sia lui che Mark Ruffalo : «Ho pensato ‘Che accidenti… Hanno licenziato me e Mark Ruffalo?’ Marvel ci ha subito rassicurati: ‘No, no, ragazzi, voi farete il vostro viaggio, ma per far funzionare le cose non potete essere in questo film’» ha dichiarato l’attore a Entertainment Weekly.

Il Dio del Tuono era ancora alla ricerca di risposte dopo le strane visioni in Avengers: Age of Ultron mentre Hulk ancora disperso. Ragione per cui li rivedremo insieme in Thor: Ragnarok, dove si affronteranno addirittura nell’arena dei gladiatori del pianeta Sakaar (qui gli ultimi dettagli sulla trama).

Vi ricordiamo che il terzo film dedicato all’eroe di Hemsworth diretto da Taika Waititi arriverà nelle nostre sale il prossimo 25 ottobre 2017.

Leggi anche Thor: Ragnarok, Mark Ruffalo descrive il nuovo Hulk: «Sarà come un Dio»

Fonte: CBM

© RIPRODUZIONE RISERVATA
News
AGGIUNGI COMMENTO