Serial

Comic-Con 2012: a colazione con il cast di The Walking Dead, anticipazioni sulla season 3!

La produttrice Gale Anne Hurd ci ha svelato alcune indiscrezioni su uno degli show più seguiti della TV americana
-14/07/2012
Comic-Con 2012: a colazione con il cast di The Walking Dead, anticipazioni sulla season 3!

Sulla cima dell’Andaz Hotel di San Diego c’è una terrazza, e sul parapetto di vetro di quella terrazza, corre un una striscia di filo spinato. I vassoi su cui mettiamo assieme la colazione sono di metallo, così come le tazze piccole e tozze in cui i camerieri versano il caffè. La colazione The Walking Dead per la stampa è uno degli eventi più tranquilli e piacevoli del Comic-Con: il cast, il creatore Robert Kirkman, la produttrice Gale Anne Hurd, prendono posto alle tavole rotonde assieme ai giornalisti. Sono nemmeno le otto, e San Diego si sta svegliando sotto un cielo incerto, che suggerisce qualche goccia di pioggia.

La ragione del filo spinato e del resto dell’arredamento a tema “Prigione”, è che la terza stagione del serial sugli zombie nato dalla fantasia e dai fumetti di Robert Kirkman ruota quasi tutta attorno alla struttura penitenziaria gestita con pugno di ferro dal Governatore (interpretato dall’attore inglese David Morrissey, guarda la prima foto), personaggio amatissimo dai fan della saga, che è anche una delle due new entry più attese dello show, assieme a quello di Michonne (Danai Gurira).

Seduta al nostro tavolo c’è Gale Anne Hurd, che praticamente è un pezzo di storia di Hollywood: tra le cose che ha prodotto ci sono i tre Terminator con Schwarzy, Aliens – Scontro finale e The Abyss di James Cameron, Armageddon e i due Hulk. Arriva per prima, quasi scusandosi, quando ancora del cast non c’è traccia, ordina un po’ di caffé e poi si alza per riempire il vassoio con una generosa manciata di uova strapazzate. Porta una giacca nera e una camicia fucsia, e i capelli cortissimi, a caschetto. Sprizza energia da tutti i pori e a un certo punto ci lascia tutti basiti sollevando un piede sopra il tavolo per mostrarci che tipo di tacchi ha scelto per la giornata.

Siamo in cinque: tre tedeschi, un americano ed io, e la conversazione si srotola tranquilla mentre mangiamo. «Abbiamo già oltre cento numeri del fumetto a disposizione, e altri ne verranno: sono tantissime storie. Potenzialmente potremmo continuare con nuove stagioni all’inifinito. E speriamo di farlo», dice la Hurd. «Alla fine della seconda stagione c’è questo grosso colpo di scena percui veniamo a sapere che tutti quelli che muoiono diventano zombie, anche se non vengono morsi, quindi l’idea è che il numero di zombie aumenterà esponenzialmente con il passare del tempo» (più tardi Greg Nicotero ci dirà che ci sono più zombie nei primi due episodi della terza stagione che in tutte le puntate delle prime due, e soprattutto più combattimenti corpo a corpo tra vivi e zombie, con molti più incognite su chi è stato morso e chi no).

«Ma soprattutto cambia la scala del racconto: ci spostiamo dalla fattoria degli Hershell a questa grande prigione-rifugio che sottostà agli ordini del Governatore, e non è più principalmente una questione di uomini contro zombie, ma di uomini contro altri uomini. Gli zombie qui sono maggiormente sotto controllo: veniamo introdotti a una nuova comunità di persone che vive la pandemia in modo diverso, non gira più tutto attorno a un singolo gruppo di superstiti». Gale ci dice inoltre che le riprese sono iniziate a maggio e il gruppo è attualmente al lavoro sulla sesta puntata, mentre ancora non è sicuro come si consluderà la stagione: «Gli sceneggiatori stanno ancora lavorando sull’ultimo episodio, il sedicesimo. Quel che posso dire è che cerchiamo sempre di spiazzare anche quelli che conoscono già il fumetto: personaggi e luoghi sono presi da lì, ma nel serial diventano più complessi, meno schematici, e capita spesso che qualcuno scompaia prima o dopo di quanto si penserebbe. Il fumetto è la base, ma poi lo show prende la sua strada».

Buone notizie per i fan italiani. La FOX ha annunciato che punterà ad una distribuzione internazionale della terza stagione improntata alla contemporaneità tra tutti i paesi che trasmettono il serial: andrà in onda in tutto il mondo a partire dalla settimana del 15 di ottobre. (continua…)

Leggi tutte le news sul Comic-Con di San Diego

Leggi tutte le news su The Walking Dead

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento, inseriscilo tu per primo per “Comic-Con 2012: a colazione con il cast di The Walking Dead, anticipazioni sulla season 3!”

Inserisci un commento

Effettua il login per postare un commento.

Se non sei registrato clicca qui Registrati