Film in anteprima

Comic-Con 2012: a tu per tu con Tim Burton e Sam Raimi, registi per la Disney

I due autori hanno presentato i loro nuovi film, Frankenweenie e Il grande e potente Oz
Giorgio Viaro - 13/07/2012
Comic-Con 2012: a tu per tu con Tim Burton e Sam Raimi, registi per la Disney

Al Comic-Con quella di giovedì è stata anche la giornata della Disney, che ha presentato due nuovi progetti molto attesi, Frankenweenie e Il grande e potente Oz, facendoli accompagnare dai loro prestigiosi registi, due autori di razza ormai da tempo fagocitati dal sistema delle major: Tim Burton e Sam Raimi.

Cominciamo proprio da Frankeenweenie (guarda il nuovo full trailer), di cui si parla da molto e, prima del Comic-Con, si era già visto il trailer. In conferenza stampa Burton – giacca e camicia scura, e occhiali da sole sul naso, come d’abitudine – ha detto che lo stimolo a girare il film – «un progetto piccolo e molto personale» – gli è venuto proprio dalla possibilità di lavorare «in bianco e nero e con la stop motion, una tecnica che l’avvento della computer grafica ha modificato molto poco, tanto che rispetto alla realizzazione de La sposa cadavere le differenze sono state minime: si passano ancora ore su ore a manipolare modellini e pupazzi, o a decorare i fondali, che sono tra i più complessi mai apparsi in un mio film».
Il film nasce da un vecchio cortometraggio animato dello stesso Burton: «ma ho cercato di far sì che non sembrasse un corto “tirato” fino a diventare un lungo, quanto piuttosto un film che esplora l’infanzia, le prime amicizie, il mondo della scuola e il rapporto con i professori: situazioni e personaggi che mi giravano in testa da tempo, ma per i quali non avevo ancora trovato la storia giusta». Inoltre, per il regista del recente Dark Shadow, «il rapporto tra un bambino e il suo animale domestico è il primo tipo di relazione “pura” che ci è dato sperimentare, e mi sembrava che questo tipo di connessione si sposasse perfettamente con il mito di Frankenstein». A chi gli chiedeva quali fossero tra i suoi film quelli a cui era più legato, infine, Burton ha citato per primi Edward Mani di Forbice e Ed Wood, a testimonianza di come sia lui stesso il primo a preferire i lavori della fase iniziale della sua carriera.

Se di Frankeenweenie si era già visto abbastanza, per Il grande e potente Oz il Comic-Con ha segnato invece una sorta di debutto, con la proiezione di un trailer (potete vederlo qui) e soprattutto una clip di cui vi raccontiamo qui. In conferenza stampa si sono presentati Sam Raimi, le due co-protagoniste Mila Kunis e Michelle Williams – la prima in nero, la seconda in bianco; la prima sfacciata, la seconda intimidita; la prima in tailleur pantalone, la seconda in abito corto; entrambe ignorandosi praticamente dall’inizio alla fine – e il produttore Joe Roth, mentre era assente il protagonista James Franco. Sul tono del film, una sorta di prequel del classico del 1939 in cui si racconta di come un mago da circo del Kansas sia divenuto il potente Oz del romanzo, Raimi è molto chiaro: «Non ha niente a che fare con tutto quello che ho fatto finora: è il mio primo vero film per famiglie, una storia tipicamente disneyana, su di un personaggio che compie un viaggio che lo trasforma in una persona migliore». Il 3D, nativo, è stato studiato inquadratura per inquadratura, ed effettivamente dalle prime immagini sembra tra i più efficaci mai visti: «Abbiamo fatto un gran lavoro sui tagli e i cambi di fuoco, imparando a costruire le sequenze secondo criteri nuovi, particolarmente adatti alle tre dimensioni: volevamo valorizzare al massimo questo mondo di fantasia, l’altezza delle cascate, la profondità dei canyon…». Raimi ha poi dedicato qualche parola al suo rapporto con Franco, con il quale aveva già lavorato ai tempi di Spider-Man: «All’epoca lui era molto giovane, e aveva quest’aria un po’ alla James Dean. Non comunicavamo granché. Adesso che è cresciuto ed è diventato un filmmaker, il rapporto è stato molto più ricco, e lo scambio maggiore: soprattutto è diventato più paziente». Infine, una chicca che è anche un’anticipazione: «Bruce Campbell ha un cameo, piccolo ma interessante…».

Leggi le altre news sul Comic-Con di San Diego

Guardate qui le foto delle conferenze stampa e alcune immagini della mostra di Frankenweenie che farà il giro del mondo proprio a partire dal Comic-Con:

(Foto Courtesy of Walt Disney Studios)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento, inseriscilo tu per primo per “Comic-Con 2012: a tu per tu con Tim Burton e Sam Raimi, registi per la Disney”

Inserisci un commento

Effettua il login per postare un commento.

Se non sei registrato clicca qui Registrati