Driven, anticipazioni sulla trama del sequel di Drive

Driven, anticipazioni sulla trama del sequel di Drive

Lo scrittore James Sallis svela la storia del sequel letterario sul violento autista dal passato oscuro, interpretato da Ryan Gosling nell’adattamento cinematografico di Nicolas Winding Refn

di Paolo Sinopoli 04/06/2012 15
Stampa

Se Ryan Gosling in Drive aveva ragioni più che valide per fare una strage, in Driven ne avrà anche fin troppe. A confermarcelo è lo scrittore James Sallis, che sta scrivendo il romanzo-sequel intitolato, appunto, Driven. Sei anni dopo gli eventi di Drive, il nostro protagonista è un uomo di affari che si è lasciato la sua vecchia vita alle spalle e trascorre le giornate insieme alla sua fidanzata. Una tranquilla routine che viene bruscamente interrotta dall’aggressione di due uomini, portando alla morte della sua ragazza. Una tragedia che costringe Drive a voltarsi indietro e a fare i conti con il suo passato.

Nonostante la trama sembri calzare alla perfezione per un sequel di Drive, bisogna ricordare che gli eventi dell’adattamento cinematografico Drive sono radicalmente diversi da quelli dell’omonimo romanzo su cui il film si basa. Quindi vi consigliamo di tenere i piedi per terra e di non sognare ad occhi aperti Ryan Gosling alle prese con un tragico revenge-movie, perché i fatti potrebbero cambiare… e non di poco. Resta il fatto che l’autore Sallis ha dichiarato di essere rimasto particolarmente influenzato dall’incredibile performance di Gosling nella stesura del secondo capitolo. A questo punto non resta che scoprire se rivedremo l’attore in un sequel cinematografico basato su Driven.

(Fonte: The Indipendent)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
News
AGGIUNGI COMMENTO
  • marco84#1

    07/06/2012

    Ancora con questo libro?AndreaRocky abbiamo capito che sei bravo e l’hai letto(sicuramente dopo aver visto il film) ma qui si sta parlando del film..Quindi per poter scrivere un’opinione devo assolutamente leggere prima il libro? Non mi sembra che all’inizio del film diano tale consiglio..
    Bisogna saper scindere il libro dal film, si sa che a volte sono necessari modifiche alla trama o ai personaggi..Dico solo che se il sequel trasfomerà il nostro protagonista in un uomo d’affari sarà una bella str……!

  • YourName#2

    05/06/2012

    ripeto, ci sono modi e modi di parlare…

  • AndreaRocky#3

    05/06/2012

    ripeto, leggete il libro…

  • marco84#4

    05/06/2012

    La cosa che più mi indispone è proprio il cambio d’immagine del protagonista..in Drive è un ragazzo tutto sommato semplice,profondo,misterioso,un uomo che possiede poco,umile.
    Invece ora leggo che è diventato un uomo d’affari…delusione..Non è piu il ragazzo che viveva alla giornata,che riparava auto,che rischiava la vita da stuntman e altro..Perchè bisogna trasformarlo nel classico marcione arricchito del mondo degli affari????

  • YourName#5

    05/06/2012

    Visto che parlate tanto dovreste sapere che l’adattamento cinematografico è ben diverso dal romanzo. E’ irrealistico che il tizio resti mezza giornata in macchina con un buco nella pancia per poi alzarsi bello come il sole e ricominciare a viaggiare. Non è così?Amen. Rispetto. Sono solito vedere film non amati dalla massa ma a leggere certi commenti mi chiedo chi sia realmente quello “volgare”.