MovieLife

George Clooney, 50 anni e non sentirli…

L’attore americano innamorato dell’Italia, delle sue donne (Elisabetta Canalis in primis) e del caffè spegne oggi 50 candeline
-06/05/2011
George Clooney, 50 anni e non sentirli…

«Non è male invecchiare». George Clooney oggi compie 50 anni, mezzo secolo, eppure è tranquillo. Sarà perché al suo fianco ha la bella e giovane Elisabetta Canalis? Oppure perchè ormai ha capito che per tenersi buono il Paradiso bastano le capsule Nespresso? Chissà, in ogni caso Clooney non dimostra la sua età, con quel sorriso fresco e sbarazzino e i capelli brizzolati fin dalla sua apparizione nella serie che lo ha reso famoso, E.R. – Medici in prima linea. Aveva 33 anni all’epoca. Non proprio un giovincello nel mondo patinato di Hollywood.

Eppure l’attore aveva già da tempo esperienza di telecamere e studious. Papà Clooney era infatti un giornalista televisivo e spesso portava il piccolo George al lavoro, esperienza che sicuramente ha influenzato uno dei primi film della star come regista, Good Luck and Good Night, la storia del telegiornalista Edward R. Murrow’s.

La primimissima parte di George Clooney è stata nella serie televisiva Centennial nel 1978 per poi passare a recitare il ruolo del pediatra Douglas Ross in E.R. – Medici in prima linea sei anni più tardi. La sitcom è stata il suo trampolino di lancio.  Da quel momento, l’attore è entrato nel cast di film importanti come Dall’alba al tramonto (primo ruolo da protagonista) diretto da Robert Rodriguez, Batman & Robin di Joel Schumacher (Batman Forever), Oceans’ Eleven con l’amico Brad Pitt, Tra le Nuvole di Jason Reitman (Juno) per citarne solo alcuni.

Dopo tanti anni davanti alla macchina da presa, Clooney ha deciso di passare dall’altra parte. L’ha fatto nel 2002 con Confessioni di una mente pericolosa, seguito dal già citato Good Night and Good Luck nel 2005. Nello stesso anno, George ha ottenuto il suo primo Oscar come attore non protagonista in Syriana, il film diretto da Stephen Gaghan (sceneggiatore di Traffic) sulla situazione geopolitica del medio Oriente.

Negli ultimi anni, il nome di George Clooney è stato spesso sulle pagine dei giornali, non tanto per i suoi meriti professionali, ma perché protagonista dei gossip. Dall’acquisto della casa a Laglio, sul Lago di Como, alla relazione con l’ex velina Elisabetta Canalis che, alla faccia delle malelingue, è tuttora sua compagna e lo accompagna in tutte le occasioni più mondane e prestigiose. Per il momento, però, niente fiori d’arancio per la coppia… L’attore, sposatosi già una volta con la collega Talia Balsam (Tutti gli uomini del re), sembra non volerne sapere di pronunciare di nuovo il fatidico sì. «Quella volta ho dimostrato quanto sono bravo come marito. Mi basta». Per non parlare di avere figli. George preferisce gli animali e ha lasciato che la fidanzata facesse un calendario senza veli solo perché il ricavato sarebbe stato devoluto alla Peta, People for the Ethical Treatment of Animals, un’associazione animalista che combatte lo sfruttamento e l’uccisione degli animali per produrre pellicce.

E lo stesso  Clooney, con il suo impegno umanitario ha dimostrato di essere una persona sensibile. Si è dato da fare per ottenere una risoluzione Onu contro il genocidio in Darfur. Ha organizzato un Telethon a favore delle vittime del terremoto a Haiti e spesso guida missioni in Africa, soprattutto in Sudan. Quest’inverno, da una di queste esperienze, è tornato malato di malaria ma non si è lasciato intimorire ed è ripartito. «La celebrità attira oggi più attenzione che in passato, e la si può utilizzare per motivi diversi dalla semplice vendita di prodotti», ha dichiarato in un’intervista a Vanity Fair.

A un uomo così non si può che augurare 100 di questi giorni… Happy Birthday Mr. Clooney!

Guarda la photogallery dedicata a George Clooney

L’inizio…

… e oggi…

© RIPRODUZIONE RISERVATA
ReLeone scrive:

Auguroni bel George! Mezzo secolo di fascino!

Inserisci un commento

Effettua il login per postare un commento.

Se non sei registrato clicca qui Registrati