Guardiani della Galassia Vol. 2: James Gunn ammette di aver fatto uno sbaglio nel film

Guardiani della Galassia Vol. 2: James Gunn ammette di aver fatto uno sbaglio nel film

Curiosi di sapere di che cosa si tratta?

di Pierre Hombrebueno 15/05/2017
Stampa

[ATTENZIONE: SPOILER IN VISTA SU GUARDIANI DELLA GALASSIA VOL. 2]

Evidentemente anche James Gunn sta iniziando a confondersi con la timeline dell’Universo Cinematografico Marvel, dato che ha appena ammesso di aver compiuto un errore in Guardiani della Galassia Vol. 2, lasciandolo però nel montaggio finale.

Qui le parole dell’autore: «Sì, so di aver fatto uno sbaglio, perché teoricamente Guardiani della Galassia 2 si svolge nel 2014, prima di Infinity War. E c’è Stan Lee che nel film dice, “Quella volta in cui ero un tizio della FedEx”, che era la parte che faceva in Civil War. Ho toppato. Non c’avevo pensato, ma magari Stan si è travestito da tizio della FedEx più di una volta».

Effettivamente, ambientandosi nel presente, le vicende di Civil War dovrebbero essere accadute circa nel 2016, quindi è praticamente impossibile che Stan potesse raccontare quella storia agli Osservatori, sempre dando per scontato che il fumettista stia davvero interpretando il medesimo character di film in film.

Guardiani della Galassia Vol. 2, ricordiamo, è ancora attualmente nelle sale italiane. Avete già letto la nostra recensione?

© RIPRODUZIONE RISERVATA Vai al Film
AGGIUNGI COMMENTO