I film italiani salvano la stagione cinematografica 2011

I film italiani salvano la stagione cinematografica 2011

Mentre le presenze e gli incassi calano i film italiani segnano un’impennata ai botteghini. In testa c’è Che bella giornata di Checco Zalone

di Redazione 24/11/2011 1
Stampa

Un calo dell’8% nelle presenze e del 10,6% negli incassi. Questi i dati della stagione 2011 (dall’1 gennaio al 20 novembre) forniti ieri nel corso della conferenza stampa Anica (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Multimediali) Anec (Associazione Nazionale Esercenti Cinema) . Sono stati 86,8 milioni gli spettatori contro i 94,5 milioni dell’anno scorso. Gli incassi ammontano a 564,6 milioni di euro contro i 631,8 milioni del 2010. Molto bene il cinema italiano con una quota di mercato del 38% nelle presenze incluse le coproduzioni e del 36% negli incassi; l’anno scorso la quota di mercato italiana era del 29,60% per quanto riguarda le presenze e del 26,88% per quanto concerne gli incassi. I film Usa sono al 48% contro il 60% del 2010 (dato riferito alle presenze). Il film di maggior incasso è Che bella giornata con 43,4 milioni di euro. Ci sono nove film italiani nei primi venti dell’anno: Immaturi, Qualunquemente, Femmine contro maschi, I soliti idioti, La peggior settimana della mia vita, Nessuno mi può giudicare, La banda dei Babbi Natale e Manuale d’amore 3.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
News
AGGIUNGI COMMENTO
  • ReLeone#1

    25/11/2011

    Una bella soddisfazione per il cinema italiano (anche se, qualitativamente parlando, quello di una volta rimane nettamente superiore, ma in giro c’è di peggio)!