Marisa Tomei: «Peccato per quella mia scena tagliata in Spider-Man Homecoming»

Marisa Tomei: «Peccato per quella mia scena tagliata in Spider-Man Homecoming»

Zia May si lamenta per una delle scene escluse dal cut finale del cinecomic: avrebbe spiegato meglio il rapporto tra lei e il nipote Peter

di Matteo Bonassi 11/07/2017
Stampa

Marisa Tomei si lamenta e probabilmente non ha tutti i torti. Motivo del suo disappunto? Una scena tagliata dalla versione finale di Spider-Man: Homecoming che avrebbe dato più spessore al suo personaggio, Zia May, e soprattutto spiegato meglio il rapporto con il nipote supereroe.

«Stava succedendo qualcosa di strano nel quartiere, ho salvato una ragazza in pericolo e Peter mi ha visto farlo» – ha spiegato l’attrice in un’intervista alla stampa estera – «E questo in parte spiega da chi ha ereditato i suoi valori… Poi, una volta rientrata a casa, non gli riferisco nulla di quanto accaduto e ovviamente pure lui mi tiene nascosti un bel po’ di segreti. Quindi quando mi chiede “Come è andata?”, io mi limito a rispondere :”tutto bene”, ma in realtà sono sconvolta da quello che è appena successo. In pratica ci prendiamo in giro a vicenda e viviamo insieme in questo appartamento senza sapere davvero tutto l’uno dell’altra. È stato un vero peccato averla tagliata».

Su Best Movie di luglio la coverstory e il poster di Zerocalcare dedicati a Spider-Man: Homecoming

Leggi anche: Spider-Man: Homecoming, 12 easter eggs che potrebbero esservi sfuggiti

Fonte: Huffington Post

© RIPRODUZIONE RISERVATA Vai al Film
AGGIUNGI COMMENTO