Festival ed eventi

Oscar 2013, ecco la lista dei candidati italiani. Voi chi votereste?

La commissione sceglierà il 26 settembre
-14/09/2012
Oscar 2013, ecco la lista dei candidati italiani. Voi chi votereste?

In attesa di scoprire la lista dei film che concorreranno agli Academy Oscar, è aperta la corsa che condurrà alla cinquina per il miglior film straniero. Tra i film italiani sono intanto stati selezionati dieci titoli che parteciperanno alla selezione iniziale per il candidato che concorrerà  all’85ma edizione del Premio Oscar.

 

 

I film sono:

I dieci candidati saranno valutati dalla Commissione di Selezione, istituita presso l’Anica su incarico dell’Academy Award, e composta da Angelo Barbagallo, Nicola Borrelli, Francesco Bruni, Martha Capello, Valerio De Paolis, Piera Detassis, Nicola Giuliano, Fulvio Lucisano e Paolo Mereghetti, che si riunirà il prossimo 26 settembre. Vi terremo aggiornati.

Se poteste decidere, quale tra questi film faresete concorrere agli Oscar? Dite la vostra rispondendo al nostro sondaggio:

Quale tra questi film italiani dovrebbe concorrere agli Oscar 2013?

Guarda i risultati del sondaggio

Loading ... Loading ...

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento, inseriscilo tu per primo per “Oscar 2013, ecco la lista dei candidati italiani. Voi chi votereste?”

Graziano Davoli scrive:

Diaz è un bellissimo film ma molto crudo per la portata sociale che assume se lo meriterebbe tutto l’ oscar

eles scrive:

Alcuni di questi film sono molto buoni, cerchiamo di valorizzarli; nel frattempo ho visto Gli Equilibristi: Mastandrea mi è sempre piaciuto ed è bravo, ma la struttura del film è troppo canonica; invece E’ Stato Il Figlio è da non perdere, particolare, avvincente, divertente nella sua tragicità e superbamente interpretato con uno squassone finale; potrebbe vincere tranquillamente nella categoria in oggetto, ma penso che Diaz abbia un’eco maggiore.

daniara scrive:

Io ho votato “Reality” che sarei curiosa di vedere..

AndreaRocky scrive:

RamonRojo se tu reputi da oscar uno di questi film allora hai una concezione errata della qualità dei film nell’elenco… il migliore tra questi è DIAZ, e non lo reputo degno nemmeno di nominations…

RamonRojo scrive:

La lista dei film candidati è molto buona. Non capisco alcuni commenti che dicono che nessun film vada bene: chi avreste candidato? Natale in India?
La questione può sembrare futile e riguardare solo addetti ai lavori e i fanatici del cinematografo, in realtà una candidatura italiana agli oscar e magari pure la vittoria potrebbe aiutare negli investimenti e nella produzione, magari aiuterebbe anche ad osare qualcosina di più visto che ad idee il cinema italiano è abbastanza alla frutta. Da qui, il risorgere di una cultura epicentrica a livello mondiale come lo era stata fino al 1978 (muore Pasolini), è molto lontano… ma sicuramente farebbe ossigenare un po’ le stanze chiuse del reparto intellettuale del nostro paese in chiara caduta libera. il collasso culturale non è sanabile solo con un oscar, ma potrebbe aprire le porte a nuova luce, ad aria più fresca.
I titoli in lizza sono quasi tutti buoni. Purtoppo all’Academy piace lo stereotipo e quindi un film italiano deve parlare di pizza e mandolino con tanto di tettazze di Belliucci o post-Sofialoren del momento. Però è anche vero che se il film merita, merita davvero. E adesso come adesso, oltre il film dei Taviani – che non riporterebbe solo l’oscar ad un cinema d’autore vero, ma anche ad un cinema sperimentale che potrebbe fare da scuola come decenni fa la facevano Fellini, Scola, De Sica, Antonioni etc etc – c’è la Bella Addormentata di Bellocchio che ritrae l’Italia in più sfumature, apportando una discussione seria e con pochi sconti al tema dell’eutanasia, cosa fatta anche in Million Dollar Baby, vincitore dell’Oscar. Sono i due titoli che meglio credono possono portarsi a casa la statuetta.
Ma come non pensare a un filmissimo come Magnifica Presenza, che molto piacerebbe all’Academy per il suo gioco tra finzione e realtà e fantasmagoria, oltre che giocare sull’atmosfera bizzarra di Fellini; oppure Diaz che racconta fatti di sangue noti a tutto il mondo, oppure E’ Stato il Figlio o Là Bas – educazione criminale, titoli tutti che guardano al sociale. Credo però che tutta questa “denuncia” possa rallentare la corsa del cinema intesa come sogno… e seppur tutti validi io punterei su Ozpeteck e magari su altre nomination, tra cui Elio Germano, attore che segue dagli esordi e che considero il più grande di tutti gli italiani, l’unico capace di competere e confrontarsi con la recitazione americana.
Buona pace per Verdone, a cui voglio molto bene e il cui ultimo film è davvero ottimo come Finchè c’è amore c’è speranza e i suoi titoli migliori, ma l’Oscar sembra solo una pacca sulla spalla per ringraziarlo e spronarlo a fare sempre così ;)

eles scrive:

Diaz.

Anche se tre devo vederli e due (La-bas, Il cuore) non li ho visti.

Ti@ scrive:

Nessuno….nemmeno uno è a livelli da oscar….neanche da candidatura….neanche abbastanza da essere preso in considerazione per la nomination dall’ accademy…

AndreaRocky scrive:

cinema italiano molto in basso…

ReLeone scrive:

Dei presenti ho visto solo Posti in piedi in paradiso e Cesare deve morire. Per quanto sarebbe bello per me se venisse scelto l’ultimo film di Verdone, la mia scelta è l’ultima magnifica pellicola dei fratelli Taviani (che penso sia anche una scelta più plausibile).

Inserisci un commento

Effettua il login per postare un commento.

Se non sei registrato clicca qui Registrati