Sam Taylor-Johnson: «Vorrei non aver mai diretto Cinquanta sfumature di grigio»

Sam Taylor-Johnson: «Vorrei non aver mai diretto Cinquanta sfumature di grigio»

La regista è amaramente pentita

di Pierre Hombrebueno 16/06/2017
Stampa

Sappiatelo: se Sam Taylor-Johnson potesse tornare indietro nel tempo, non accetterebbe mai di dirigere Cinquanta sfumature di grigio. (Forse) Non tanto per le numerose stroncature nei confronti del film, quanto per le ostilità incontrate con la scrittrice del romanzo, E.L. James, la quale ha interferito costantemente durante la lavorazione.

Ha dichiarato la regista: «Sapendo come sarebbero andate le cose, lo rifarei? Ovviamente no. Sarei pazza. È stata una sofferenza e ci sono state un sacco di discussioni sul set, con me che cercavo di mettere le cose al loro posto. A me piacciono tutti, e divento veramente confusa quando io non piaccio a loro. Ero così confusa da E.L. James. Non capisco quando non vado d’accordo con qualcuno, quando manca la sinergia».

Come ormai sappiamo, i continui litigi hanno poi portato al licenziamento della Taylor-Johnson, che ora, non vuole più assolutamente avere nulla a che fare con la saga. Ha sottolineato riguardo i prossimi film con la coppia Jamie Dornan / Dakota Johnson: «Non li guarderò mai. Ho letteralmente zero interesse».

Insomma, c’è proprio del grande rammarico qui, non trovate anche voi?

Fonte: The Sunday Times

© RIPRODUZIONE RISERVATA
News
AGGIUNGI COMMENTO