Venezia 73, il diario di Zerocalcare: l’ultimo giorno al Festival

Venezia 73, il diario di Zerocalcare: l’ultimo giorno al Festival

Il fumettista conclude la sua esperienza alla Mostra del cinema con una maratona di film… in che condizioni tornerà nella sua Rebibbia?

di Andrea Facchin 05/09/2016 1
Stampa

L’esperienza al Festival di Venezia di Zerocalcare si è conclusa. È cominciato tutto con La La Land, per continuare con i divertenti (per noi, frustranti per lui) imprevisti legati alla visione del film di Wim Wenders. Ora il fumettista di Rebibbia chiude il suo viaggio al Lido con una maratona di film, non prima di aver constatato come la tre giorni veneziana lo abbia provato anche fisicamente.

Quindi, scatta l’operazione “fusione con la poltrona” e si comincia con la full immersion, che passa da The Bleeder (il boxing movie con Liev Schreiber e Naomi Watts: qui la nostra recensione) e arriva sino a The Young Pope, la serie di Paolo Sorrentino con Jude Law nei panni del pontefice.

Di seguito, in sequenza, le ultime quattro tavole:

Leggi anche: Venezia 73, tutto il festival su Best Movie. Le recensioni dei film e i disegni di Zerocalcare

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultime vignette
AGGIUNGI COMMENTO