Transformers – L̵...recensione di Davide Stanzione

di Davide Stanzione 22/06/2017

Magia e tecnologia, medioevo e apocalisse si fondono nel quinto capitolo della saga di Michael Bay

Scopri di più Vai al Film

Le qualità estetiche e politiche del cinema di James Gray sono...

Il diciassettenne Mike Lassiter (Gabriel Basso) è accusato di aver ucciso...

Venus “Vee” Delmonico, interpretata da Emma Roberts, non è mai stata popolare ma,...

La nuove versione tutta al femminile del mostro della Universal, macabra...

L'esplosivo rifacimento della serie originale insiste sul motivo del corpo e...

L'esordio di Andrea De Sica: un horror che affronta l'adolescenza come...

Non è certo impresa facile mantenere vivo l’interesse per una saga...

Due ragazzi senza nome (Matilde Gioli e Matteo Martari) si conoscono...

Agnese (Selene Caramazza) è una ragazza di diciott’anni che ha ricevuto...

Civiltà perdutarecensione di loland10

di Lorenzo D.G. 25/06/2017

“Civiltà perduta” (The Lost City of Z, 2016) è il sesto lungometraggio del regista newyorkese James Gray. Film di ambienti, di famiglie, di storie, di viaggi, di sentimenti, di imperi e di scontri. L’uomo e la sua meta, l’uomo e l’ignoto, l’uomo e la sua interiorità: nella pellicola si mescolano,...

Scopri di più Vai al Film

Transformers – L̵...recensione di salvatore89

di Salvatore Cuccia 25/06/2017

I Transfomers, robot alieni del pianeta Cybertron, vivono tra noi ormai da anni, ma si nascondono dalla TRF, forza speciale del governo Usa. Quando un gruppo di ragazzini entra nell’area proibita di Chicago, dove ci fu una grande battaglia nel terzo capitolo della serie, Cade Yaeger interviene a salvarli e...

Scopri di più Vai al Film

Wonder Womanrecensione di Mauro Lanari

di Mauro Lanari 25/06/2017 1

Ero curioso di vedere com’avrebbero potuto modernizzare, aggiornare, attualizzare uno dei personaggi più incartapecoriti dei comics. E infatti non ce l’hanno fatta. WW che lotta contro la 1a WW, e non è un doppelgänger, continua a evocare non una dea amazzone ma un’atleta steroidizzata dell’ex DDR, un donnone statuario...

Scopri di più Vai al Film

Wonder Womanrecensione di Mauro Lanari

di Mauro Lanari 24/06/2017 1

Ero curioso di vedere com’avrebbero potuto modernizzare, aggiornare, attualizzare uno dei personaggi più incartapecoriti dei comics. E infatti non ce l’hanno fatta. WW che lotta contro la 1a WW, e non è un doppelgänger, continua a evocare non una dea amazzone ma un’atleta steroidizzata dell’ex DDR, un donnone statuario privo...

Scopri di più Vai al Film

Bleed – Più forte del...recensione di Mauro Lanari

di Mauro Lanari 24/06/2017 1

Film motivazionale con la miglior prova d’attore d’Eckhart mentre per Teller quasi un’autobiopic. Le rogne saltano fuori dal produttore Scorsese: “Fu crocifisso… Il terzo giorno è risuscitato, secondo le Scritture, è salito al cielo…”. Grazie, hai già dato ad abundantiam, mò smetti di romper’ancora i maroni e svanisci pure tu....

Scopri di più Vai al Film

Transformers – L̵...recensione di Davide Stanzione

di Davide Stanzione 22/06/2017

Magia e tecnologia, medioevo e apocalisse si fondono nel quinto capitolo della saga di Michael Bay

Scopri di più Vai al Film

Civiltà perdutarecensione di Giorgio Viaro

di Giorgio Viaro 22/06/2017

Le qualità estetiche e politiche del cinema di James Gray sono così manifeste che diventa quasi difficile parlarne, eppure il suo “cinema d’appendice” resta in deficit di una collocazione critica quanto popolare quanto industriale – non incassa granché, non viene premiato ai festival, non è mai accolto dalla stampa con...

Scopri di più Vai al Film

The Dinnerrecensione di Mauro Lanari

di Mauro Lanari 22/06/2017 1

Una “Cena” che fa il verso più a Scola (1998) ch’a Cassavetes. Antinomie politiche, ribaltamento dei ruoli, psicopatologie familiari, struttura non-lineare, dilemma etico? Le tematiche si sovraccumulano in un’irritante superficialità, più blaterano e meno sono credibili, convincenti, interessanti. Manco se armati della sospensione del tedio.

Scopri di più Vai al Film

I figli della notterecensione di loland10

di Lorenzo D.G. 20/06/2017

“I figli della notte” (2016) è il primo lungometraggio del regista Andrea De Sica. Un’opera prima succinta, breve, forte, annerita e, sagacemente, accademica. Il regista, nipote di Vittorio e figlio di Manuel (morto nel dicembre 2014 a cui il film è dedicato con dolcezza) riesce in un modo personale e...

Scopri di più Vai al Film

Rosso Istanbulrecensione di Mauro Lanari

di Mauro Lanari 20/06/2017

Epilogo a parte, la verbosità dell’origine letteraria non si traduc’in immagini, e la poetica del cineasta ripropone tematiche (omosessualità, droga, morte, complicat’intrecci amorosi) sempr’affogate nell’identic’artefatta pàtina melò nata già superata. S’aggiungono le frasette saputelle infarcite senza misura, cliché filmici com’il momento in cui vien’introdotta la coprotagonista, al cui passaggio da...

Scopri di più Vai al Film