Nel momento più drammatico del finale di stagione de Il Trono di Spade, come tutti stavamo iniziando a temere, la sete di potere e la desolazione portata ad Approdo del Re sono costate la vita a Daenerys Targaryen, che ha incontrato il suo infausto destino venendo pugnalata dall’uomo che amava.

A tradirla è stato infatti proprio Jon Snow – il personaggio interpretato da Kit Harington -, che in precedenza aveva invece giurato fedeltà a colei che chiamava “la mia Regina”, in segno di devozione. D’altra parte però, la sua è stata una scelta quasi obbligata, oltre che straziante, come ha spiegato anche lo stesso interprete, che in una vecchia intervista con EW aveva rivelato cosa ha spinto Jon a commettere quel drammatico gesto:

«Lui non sapeva che l’avrebbe tradita fino al momento in cui non l’ha fatto, fino alla fine. Nella sua testa c’erano un sacco di ragioni per farlo, ad esempio che Dany non avrebbe tenuto conto delle decisioni di qualcun altro, e ciò significava che avrebbe ucciso le sue sorelle. Quindi nella sua testa era diventato una sorta di “la mia famiglia vs. Daenerys”».

In sostanza quindi, ciò che Jon voleva ottenere uccidendo la Madre dei Draghi era semplicemente la salvezza dei pochi affetti che gli erano rimasti, dopo aver perso praticamente la maggior parte delle persone che gli erano più care. E non possiamo certo biasimarlo.


A chi non vede l’ora di veder proseguire le vicende de Il Trono di Spade sul piccolo schermo, ricordiamo che la serie ha generato diversi spin-off attualmente in lavorazione. Il primo ad approdare su HBO sarà il prequel House of the Dragon, che seguirà gli eventi raccontati da Fire & Blood, libro di George R.R. Martin dedicato alla storia della Casa dei Draghi.

Nel cast troviamo anche Olivia Cooke come Alicent Hightower, figlia di Otto Hightower e donna più avvenente dei Sette Regni. Allevata nella Fortezza Rossa accanto al re e alla sua cerchia più stretta, può vantare sia una grazia cortese che un certo acume politico. Ad interpretare suo padre sarà invece Rhys Ifans. Tra gli altri nomi, Paddy Considine nei panni di Viserys I Targaryen, Emma D’Arcy in quelli di Rhaenyra Targaryen, Matt Smith nel ruolo di Daemon Targaryen, Steve Toussaint come Corlys Velaryon, Eve Best nelle vesti di Rhaenys Velaryon, Sonoya Mizuno che sarà Mysaria, Fabien Frankel nel ruolo di Criston Cole ed infine Graham McTavish, che interpreterà un personaggio ancora avvolto dal mistero.

Composta da dieci episodi e diretta da Miguel Sapochnik, già regista di diverse puntate de Il Trono di Spade, la prima stagione sarà ambientata 300 anni prima della serie madre e ripercorrerà tutte le tappe più importanti dell’ascesa al potere della dinastia Targaryen, divenuta poi la più potente di Westeros.

Che ne pensate? Ditecelo nei commenti! 

Foto: HBO 

© RIPRODUZIONE RISERVATA