A distanza di oltre un anno dal controverso epilogo de Il Trono di Spade, torniamo a parlare dello show per via di alcune recenti dichiarazioni dell’attore Nikolaj Coster-Waldau, che a sorpresa ha rivelato di aver quasi sostenuto la petizione lanciata sul web per convincere gli autori a modificare il finale.

Come sappiamo infatti, non tutti hanno gradito gli eventi conclusivi della serie e il modo in cui sono stati gestiti, considerato da diversi spettatori fin troppo “sbrigativo” e in alcuni casi poco lineare nello sviluppo dei personaggi centrali. Che siate d’accordo o meno, sappiate che l’interprete di Jaime Lannister era quasi arrivato al punto di sostenere la petizione:

«Ovviamente ne ho sentito parlare. Sapevo della petizione per un nuovo finale, un’idea che pensavo fosse davvero esilarante. Stavo quasi per donare a favore. Immaginavo HBO che diceva: “Sì, avete ragione, tante persone lo vogliono, quindi lo faremo”. Penso che tutti avessero la loro opinione. Trovo il mondo del fandom davvero interessante. Ognuno voleva qualcosa di specifico e diverso da quello che ha ottenuto alla fine.»

La cosa curiosa, comunque, è che in verità l’attore ha apprezzato il finale, quindi l’interesse per la petizione era puramente ironico:

«Per me andava bene. Era ok. Era grandioso. Come finisci una storia del genere? Riparliamone tra dieci anni, allora si potrà fare qualcosa. Attualmente credo che sia troppo presto.»

E voi cosa ne pensate? Avete gradito o detestato il finale dello show?

Fonte: Variety

© RIPRODUZIONE RISERVATA