loki serie trailer

Manca meno di un mese all’uscita di Loki, la terza serie MCU del 2021 che arriverà su Disney+ il 9 giugno (la data è stata anticipata di due giorni). Tom Hiddleston tornerà  così a vestire i panni del Dio dell’Inganno, tecnicamente morto all’inizio di Avengers: Infinity War. Le sue avventure a spasso nel tempo, secondo una plausibilissima teoria, potrebbero avere ripercussioni per tutta la Fase 4 della Marvel.

La premessa fondamentale è che il Loki che vedremo nella serie non è affatto quello che ha preso posto alla destra di Thor alla fine di Ragnarok. Lo show infatti prende le mosse da quando, in Avengers: Endgame, il fratellastro del Dio del Tuono riesce a sfuggire alla cattura dello S.H.I.E.L.D e a portare via con sé il Tesseract. Da quel momento, Loki viaggia per lo spazio-tempo fino a quando non viene catturato dalla TVA, la Time Variant Authority e dall’agente Mobius M. Mobius (Owen Wilson).

Secondo la teoria, uno dei possibili villain della Fase 4 – rilanciata pochi giorni fa con un esaltante video – sarebbe proprio l’organizzazione che monitora le varie linee temporali. Dalle prime immagini del trailer di Loki sembra siano “i buoni” della situazione, ma non è detto che rimarranno tali: nei fumetti, infatti, la TVA è stata così concentrata sulla propria missione da passare la barricata e battersi contro alcuni noti eroi come i Fantastici Quattro e She-Hulk. Loki al momento è costretto a collaborare con loro per risolvere i problemi che lui stesso ha causato e che potrebbero avere grosse ripercussioni per i futuri eventi MCU, ma che accadrà alla fine della serie?

Direttamente collegato alla questione, Loki potrebbe essere poi responsabile dell’arrivo di Kang il Conquistatore, che sarà interpretato da Jonathan Majors nel prossimo Ant-Man and The Wasp: Quantumania. Questo potrebbe accadere se nel finale di Loki il Dio dell’Inganno si ribellasse alla TVA e ne causasse la rovina, permettendo così al temibile villain di viaggiare nel tempo indisturbato (è uno dei suoi poteri) e attaccare la Terra. 

Infine, c’è un altro cattivo in arrivo che potrebbe essere stato creato proprio dalle “imprese” del Dio dell’Inganno, molto prima degli eventi della prossima serie Disney+. Loki potrebbe essere la causa della furia di Gorr il Macellatore di Dei. Il villain, interpretato da Christian Bale nel prossimo Thor: Love and Thunder, se la prende con le divinità perché queste non hanno salvato la sua famiglia. Per alcuni questo sarebbe successo tra gli eventi di Thor: The Dark World e Ragnarok, quando appunto Loki aveva vestito i panni di Odino per regnare a modo suo su Asgard, poco attento ai problemi degli altri Regni.

Insomma, morto o non morto, sembra che anche nella Fase 4 gli Avengers o chi per loro saranno costretti a fare i conti con le azioni di Loki e le conseguenze dei suoi “pasticci”. Un modo come un altro per tenere Tom Hiddleston al centro del progetto Marvel, cosa che non dispiacerà affatto a molti fan.

Foto: Marvel Studios

Fonte: Screenrant

Leggi anche: Thor: la Marvel aveva dubbi sul look a causa della somiglianza con un modello italiano! [FOTO]

© RIPRODUZIONE RISERVATA