Chi conosce The Boys saprà bene che uno dei personaggi più amati e odiati dal pubblico è senz’altro il Patriota di Antony Starr, supervillain dalla psicologia complessa e dai poteri inimmaginabili, rappresentato come un uomo crudele e senza scrupoli ma al contempo anche come una sorta di eterno bambino dalla mente fragile e manipolabile.

Senz’altro uno dei tasselli vincenti della serie, che non a caso si è rivelata uno dei titoli più seguiti dell’intera piattaforma Prime Video, venendo rinnovato per una terza stagione. E di recente, in occasione di un’intervista con CB, Antony Starr è tornato a parlare del personaggio, spiegando di vederlo nella sua testa come una sorta di controparte supereroistica di Joffrey Baratheon.

Per chi non lo conoscesse, ricordiamo che si tratta di uno dei personaggi più crudeli e odiati de Il Trono di Spade, tanto che alla sua morte – sebbene fosse sostanzialmente ancora un ragazzino – il web è stato invaso dai post degli utenti “in festa”, finalmente felici di essersi liberati di un simile tiranno. Allo stesso tempo, chiaramente, si è trattato di uno dei personaggi più riusciti della saga televisiva.

Secondo Starr, il suo villain è senz’altro simile a Joffrey, ma con una differenza non da poco:

«Patriota è qualcuno che puoi davvero spingere verso la redenzione, mentre con Joffrey non esiste niente di tutto ciò. In lui c’è una totale assenza di umanità. Non riesci ad essere in alcun modo empatico nei suoi confronti. Al contrario, penso che Patriota sia malvagio e spregevole […] ma in alcuni momenti riesci a vedere qualcosa in più del semplice psicopatico, sapete? Fondamentalmente è quel tipo di ragazzo che amiamo odiare, ma poi ci sono momenti in cui si entra in empatia con lui.»

Foto: MovieStills

© RIPRODUZIONE RISERVATA