Gina Carano

Gina Carano, che interpreta la mercenaria Cara Dune, un ex soldato d’assalto ribelle diventato mercenario e infine maresciallo per la Nuova Repubblica, in entrambe le stagioni della serie The Mandalorian su Disney+, è finita nuovamente nella bufera sui social media per aver condiviso diversi post controversi sulle sue storie di Instagram. 

In uno di questi, l’attrice aveva fatto un parallelismo tra l’attuale clima politico negli Stati Uniti e quello che si respirava nella Germania nazista, accostando implicitamente i conservatori agli ebrei vittime di persecuzioni

«Gli ebrei sono stati picchiati per le strade, non dai soldati nazisti ma dai loro vicini… anche dai bambini – si leggeva nel post – Poiché la storia viene modificata, la maggior parte delle persone oggi non si rende conto che, per arrivare al punto in cui i soldati nazisti avrebbero potuto facilmente radunare migliaia di ebrei, il governo ha prima fatto in modo che i loro vicini li odiassero semplicemente per il fatto di essere ebrei. In che modo è diverso dall’odiare qualcuno per le sue opinioni politiche?».

Un’altra foto delle storie di Gina Carano mostrava una persona con diverse maschere di stoffa che ne coprivano l’intero viso e la testa e la didascalia a corredo recitava «Nel frattempo in California».

Entrambi i post sono stati nel frattempo rimossi, ma hanno ancora larga diffusione in rete attraverso screenshot realizzati dal profilo ufficiale della Carano. Altri post, tra cui una citazione che recita «Aspettarsi che tutti quelli che incontri siano d’accordo con ogni convinzione o visione che hai è fo***tamente folle» e un’altra frase con scritto «Jeff Epstein non si è ucciso da solo» non sono stati rimossi.

Molte persone su Twitter sono tornate in massa a usare incessantemente l’hashtag #FireGinaCarano, già di tendenza in passato, taggando gli account di Disney, Disney+, Star Wars e Lucasfilm e chiedendo che l’attrice venisse licenziata da The Mandalorian

Gina Carano ha già alimentato altre polemiche sui social media in precedenza, condividendo in passato informazioni e frasi errate sull’utilizzo delle mascherine e sulle frodi elettorali, oltre ad attirarsi accuse di transfobia. 

Fonte: Variety

Foto: MovieStillsDB

© RIPRODUZIONE RISERVATA