cage tiger king

Nicolas Cage sembrava perfetto per il ruolo di Joe Exotic, il controverso ex allevatore di tigri diventato famoso grazie al documentario Tiger King prodotto e distribuito da Netflix. L’attore è un esperto di personaggi eccessivi e borderline: doveva interpretare Exotic in una serie targata Amazon, ma ha dichiarato che il progetto è stato accantonato.

Amazon, per ora, non ha commentato la notizia ma le parole di Cage sembrano inequivocabili. «Ho letto due eccellenti sceneggiature, ma penso che Amazon alla fine abbia sentito che si trattava di materiale troppo vecchio, perché ci è voluto molto tempo per metterlo insieme», ha detto l’attore a Variety.«A un certo punto è sembrato a tutti un fenomeno, ma da allora è andato svanendo e pare non sia più rilevante».

Nicolas Cage, insomma, pare rassegnato a dire definitivamente addio all’eccentrico personaggio, che è stato anche arrestato per aver tentato di organizzare l’omicidio di un’attivista. L’attore interpreterà invece se stesso in The Unbearable Weight of Massive Talent di Tom Gormican, una sorta di meta-film su una versione alternativa di Cage stesso. Nel frattempo, Cage sta tornando nei cinema americani con il film Pig di Michael Sarnoski, nei panni di un ex chef famoso che torna nella sua terra di origine, in Oregon, quando qualcuno rapisce il suo maiale da tartufi.

Il progetto di Tiger King invece, prodotto da Imagine e CBS Studios, potrebbe essere raccolto da altri player. Peacock, per esempio, ha già la sua versione della storia di Tiger King con Kate McKinnon e John Cameron Mitchell nel cast.

Fonte: Variety

Foto: Sascha Steinbach/Getty Images

© RIPRODUZIONE RISERVATA