Home Serie TV Zerocalcare annuncia Strappare Lungo i Bordi, serie animata Netflix. Ecco il primo...

Zerocalcare annuncia Strappare Lungo i Bordi, serie animata Netflix. Ecco il primo trailer

È iniziata la lavorazione della serie originale d’animazione scritta e diretta da Zerocalcare, ambientata nell’universo narrativo dell’autore e dei suoi personaggi cult. La voce dell’Armadillo sarà di Valerio Mastandrea!

Zerocalcare Strappare Lungo i Bordi
 
Sul suo profilo twitter l’autore ha specificato i dettagli del progetto, raccontandone la lavorazione e lo spirito in una serie di post. La serie sarà ambientata nell’ormai noto universo narrativo di Zerocalcare, dove non mancheranno personaggi cult come Secco, Sarah, l’Amico Cinghiale e l’iconico Armadillo, doppiato per l’occasione da Valerio Mastandrea«E sì, stiamo gia’ iperventilando», recita il comunicato ufficiale diffuso da Netflix.
 

Strappare Lungo i Bordi, che arriverà prossimamente sulla piattaforma in streaming ma non ha ancora una data d’uscita ufficiale, sarà prodotta dalla Movimenti Production in collaborazione con BAO Publishing e sarà la prima serie animata a essere ambientata nel mondo di Zerocalcare.

«Era tanto tempo che giravo attorno all’animazione, anche divertendomi molto a sperimentare, facendo tutto da solo – spiega Zerocalcare – Al tempo stesso mi sarebbe piaciuto alzare l’asticella, sfruttare di più il mezzo video in termini di regia, di movimento, mantenendo però il mio linguaggio e i miei temi e continuando ad avere il controllo totale sulla storia. In questo senso Netflix mi ha messo in condizione di lavorare in un modo che tiene insieme tutti i piani: libertà assoluta nei contenuti e nei linguaggi, possibilità di collaborare con persone più capaci di me, per raccontare una storia su una piattaforma accessibile ormai praticamente a tutti. Speriamo che tempo che esce la serie il mondo esista ancora più o meno come lo conosciamo».

Zerocalcare lanciando il video-annuncio ha scritto su twitter: «So mesi che quando dico che devo lavorare mi rispondono “ellamadonna, ormai i libri li hai consegnati, che cazzo devi fa ancora” e io mi mozzico la lingua perché se lo dico mi deportano a Guantanamo. Oggi è il giorno in cui finalmente posso rispondere: sto a fa questo», mentre qui trovate anche un altro post in cui l’autore precisa ulteriormente i contorni del progetto attraverso tre note
 
La prima uscita pubblica relativa a questa serie animata per Netflix aveva avuto luogo al Cine&Comic Fest 2019, evento creato a Genova da Giorgio Viaro, con il quale lo scorso anno Zerocalcare condivideva la direzione artistica. In quell’occasione (potete recuperare qui il resoconto completo della chiacchierata) il fumettista e il collega Giacomo Bevilacqua ci avevano parlato del loro rapporto con i social, la politica e la loro stessa arte, approfondendo progetti già noti e svelando dettagli su quelli futuri (a cominciare proprio dalle primissime allusioni a Strappare Lungo i Bordi).
 
Zerocalcare, al secolo Michele Rech, ha esordio nel 2011 con l’albo a fumetti La profezia dell’armadillo. Tra le sue opere successive spiccano Un polpo alla gola, Dimentica il mio nome Kobane Calling. Nel 2020 si è reso protagonista di un singolare e apprezzato storytelling sul lockdown basato proprio sul linguaggio dell’animazione: una serie di corti animati, dal titolo Rebibbia Quarantine, andati in onda nel programma di LA7 Propaganda Live. In una recente copertina dedicatagli dal settimanale L’Espresso, Zerocalcare veniva definito “l’ultimo intellettuale”, in quanto narratore più influente della sua generazione e tra le poche voci a raccontare la complessità dell’Italia del Covid.
 

Di seguito un’immagine dell’Armadillo che avrà la voce Valerio Mastandrea e soprattutto il primissimo trailer fresco di diffusione!

Zerocalcare strappare lungo i bordi serie netflix armadillo

© RIPRODUZIONE RISERVATA