L’uscita in sala di Batman v Superman: Dawn of Justice è ancora lontana, ma l’attesa si fa sempre più frenetica. Si aspettano con curiosità anche i due film sulla Justice League e il religioso silenzio riguardante gli attori del cast, sta iniziando ad infrangersi proprio in questi giorni.

A parlare, in questo caso, è Ray Fisher, che farà il suo debutto sul grande schermo nel ruolo di Victor Stone aka Cyborg. In Batman v Superman farà solo una piccola parte, sarà più presente nei film della Justice League, ma poi lo troveremo protagonista del film dedicato solamente al suo personaggio (previsto per il 2020).

Ammette di essere rimasto lui stesso sorpreso nell’apprendere che era intenzione della DC e della Warner realizzare uno spin-off su Cyborg: «Quando ho firmato non avevo idea dei progetti che la Dc e la Warner avessero per il mio personaggio. Volevo solo fare parte di questo mondo, non pensavo proprio ci sarebbe stato un film intero su di me. Non avevo previsto niente del genere, almeno fino ai miei 40 anni; è un grande onore e inizio a sentire un po’ di pressione.»

Anche se le sue parti in Batman v Superman sono state girate lo scorso luglio, il coinvolgimento dell’attore è stato reso pubblico poco tempo fa, e Ray ha parlato anche della sua esperienza sul set: «Ho incontrato tutti i membri della Justice League ad eccezione di Henry Cavill e Ezra Miller. È  stata un’esperienza surreale. Credevo sarebbe stato un lavoro stressante, ma non è stato affatto così.»

Davvero un bel copo per il giovane attore, formatosi allo Shakespeare Theater del New Jersey.

Guarda le gallery  su Clark Kent: e sulla  Batmobile: 

Fonte: EW

© RIPRODUZIONE RISERVATA