Amiamo il cinema perché ci sono momenti in cui riesce a smuoverti l’anima come poche altre cose al mondo. Una scena, un dialogo, un’inquadratura, un finale: attimi di magia che non smettiamo di guardare con occhi romantici. In particolare, Hollywood spesso ci regala situazioni dall’altissima carica emotiva che rientrano nella categoria dei cosiddetti “discorsi motivazionali”. Monologhi, per lo più, in cui l’attore protagonista di turno cerca di fare breccia nel cuore scoraggiato di chi lo ascolta.

Scene di questo tipo la fanno da padrone nei film sportivi, tra cui è impossibile dimenticare Ogni maledetta domenica (disponibile su Infinity), film sul football di Oliver Stone che raggiunge il punto più alto con l’arringa di Al Pacino nello spogliatoio della sua squadra, i Florida Sharks, che ritrova, ascoltandolo, lo spirito competitivo perduto.

Quando non è lo sport il teatro, invece, lo è un campo di battaglia (Braveheart o 300), una prestigiosa università (L’attimo fuggente o Profumo di donna), un rapporto padre-figlio (La ricerca della felicità o Rocky Balboa) o ancora il pezzo di bravura di un gigante come Charlie Chaplin (Il grande dittatore).

Di seguito, raccogliamo quelli che secondo noi sono alcuni tra i discorsi motivazionali più emozionanti e intensi regalatici da Hollywood e, per completezza, dove possibile mettiamo a confronto la versione originale e quella doppiata in italiano.

Ogni maledetta domenica – Al Pacino

Braveheart – Cuore impavido – Mel Gibson

L’attimo fuggente – Robin Williams

Profumo di donna – Al Pacino

Friday Night Lights – Billy Bob Thornton

300 – David Wenham

La ricerca della felicità – Will Smith

Independence Day – Bill Pullman

Rocky Balboa – Sylvester Stallone

Il grande dittatore – Charlie Chaplin

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA