Come vi abbiamo rivelato ormai qualche settimana fa, Bill Murray è entrato ufficialmente nel cast del reboot al femminile di Ghostbusters, attualmente in fase di riprese sotto la guida di Paul Feig. Una cosa che ha sorpreso i tantissimi fan, in quanto l’attore ha sempre dimostrato una forte riluttanza nel partecipare nuovamente al celebre franchise, tanto da declinare le numerose offerte della Sony arrivate nel corso degli anni. La domanda, allora, sorge spontanea: che cosa lo avrà convinto ad accettare, questa volta? A darci la risposta è Murray stesso, intervistato da Vulture.

Innanzitutto, le protagoniste della nuova avventura, Melissa McCarthy e Kristen Wiig, hanno giocato un ruolo fondamentale: «Mi piacciono molto quelle ragazze. Cioè, lo penso davvero. È difficile dir loro di no. E poi, Paul è veramente un bel tipo». Non che sia stata una scelta facile o una decisione immediata: «Ci ho riflettuto a lungo. Tipo per molti molti mesi. Anzi no, in verità ci sto riflettendo da anni. Poi ho pensato che se non avessi fatto il film, magari qualcuno ci avrebbe scritto sopra una recensione negativa, credendo che ci sia una sorta di disapprovazione da parte mia».

Insomma, un cameo come segno di benedizione e consenso? Non rimane che rilassarsi e attendere questo Ghostbusters in salsa Girl Power più trepidanti di prima, anche perché, ad affiancare Murray nella comparsata sarà l’altro acchiappafantasma originale, Dan Aykroyd.

Il film uscirà nelle sale statunitensi il 15 luglio 2016, mentre per il momento non abbiamo ancora una data italiana.

Leggi anche: Ghostbusters: ecco le protagoniste con le loro uniformi e la ECTO-2 nelle nuove foto dal set.

Fonte: Vulture

© RIPRODUZIONE RISERVATA