Si è appena svolta la conferenza stampa ufficiale della 69ma edizione del Festival di Cannes, che si svolgerà dall’11 al 22 maggio. Oltre al già annunciato film d’apertura fuori concorso diretto da Woody Allen, Café Society, con Kristen Stewart e Jesse Eisenberg, scopriamo insieme cosa ci propone la line-up messa insieme dal direttore artistico Thierry Frémaux.

È un po’ il ritrovo dei soliti noti il cartellone allestito quest’anno che conferma la devozione della Croisette sia per i venerati maestri, la cui affermazione si è consolidata negli anni anche grazie al festival, sia per i talenti che la kermesse ha scoperto e lanciato. In concorso troviamo infatti habitué del festival come Almodovar, Loach, Jarmusch, i Dardenne e Park Chan-Wook, ma anche talenti di fama più recente che proprio a Cannes hanno ottenuto i primi riconoscimenti a livello mondiale, come Nicolas Winding Refn, Xavier Dolan, Jeff Nichols, Cristian Mungiu, Andrea Arnold e Brillante Mendoza. Molto gradito il ritorno di Sean Penn, che proprio a Cannes aveva fatto conoscere il suo talento da regista con La promessa. Tra gli aficionados francesi l’immancabile Olivier Assayas e Bruno Dumont.

Sul fronte italiano, nessun film nella sezione competitiva, nulla da fare per Fai bei sogni di Marco Bellocchio, tratto dal libro autobiografico di Massimo Gramellini, né per Roberto Andò e il suo Le confessioni con Toni Servillo. «Ci sono anni così, ma l’Italia è sempre nel nostro cuore, come dimostra la costante presenza di autori  come Moretti, Sorrentino e Garrone» ha detto Fremeaux a commento dell’assenza di italiani in concorso, ma ci sarà Pericle il Nero di Stefano Mordini con Valeria Golino e Riccardo Scamarcio dal romanzo di Giuseppe Ferrandino nell’Un Certain Regard.

Il glamour sarà garantito dalla presenza di star hollywoodiane amatissime, come la Charlize Theron di The Last Face di Sean Penn, il George Clooney e la Julia Roberts di Money Monster di Jodie Foster (fuori concorso); sempre fuori concorso Steven Spielberg presenterà il Grande Gigante Gentile, versione cinematografica del del romanzo per ragazzi GGG di Roal Dahl, mentre Shane Black porterà The Nice Guys, con l’inedita coppia Russell Crowe e Ryan Gosling. E non dimentichiamoci che ad inaugurare la kermesse saranno Kristen Stewart, Jesse Eisenberg e Steve Carell a servizio di Woody Allen.

Il red carpet è servito, il profilo cinefilo di alto livello anche. Non ci sono grandi sorprese, ma cosa volere di più?

CONCORSO

Toni Erdmann di Maren Ade

Julieta di Pedro Almodovar

American Honey di Andrea Arnold

Personal Shopper di Olivier Assayas

La fille inconnue di Jean Pierre e Luc Dardenne

Juste la fin du monde di Xavier Dolan

Ma Loute di Bruno Dumont

Paterson di Jim Jarmusch

Rester Vertical di Alain Guidaudie

Mal de Pierres di Nicole Garcia

I, Daniel Blake di Ken Loach

Ma’ Rosa di Brillante Mendoza

Aquarius di Kleber Mendoca Filho

Loving di Jeff Nichols

Bacalaureat di Cristian Mungiu

The Last Face di Sean Penn

Sieranevada di Cristi Puiu

Agassi di Park Chan-Wook

The Neon Demon di Nicolas Winding Refn

Elle di Paul Veroheven

FUORI CONCORSO

Il grande gigante gentile di Steven Spielberg

Money Moster di Jodie Foster

Nice Guys di Shane Black

Goksung di Na Hong-Jin

SPECIAL SCREENINGS

L’ultima spiaggia di Thanos Anastapoulos e Davide Del Degan

La morte di Luigi IV di Albert Serra

Le cancre di Paul Vecchiali

Hissein Habré, une tragédie tchadienne di Mahamat-Saleh Haroun

Exil di Rithy Panh

UN CERTAIN REGARD

Varoonegi di Behnam Behzadi

Apprentice di Boo Junfeng

Voir du Pays di Delphine Coulin e Muriel Coulin

La danseuse di Stéphanie Di Giusto

Eshtebak di Mohamed Diab

La Tortue Rouge di Michael Dudok De Wit

Fuchi Na Tatsu di Fukada Koji

Omor Shakhsya di Maha Haj

Me’Ever Laharim Vehgavaot di Eran Kolirin

Pericle il nero di Stefano Mordini

Captain Fantastic di Mark Ross

Uchenik di Kirill Serebrennikov

Caini, di Bogdan Mirica

The Trasfiguration di Michael O’Shea

La larga noche di Francisco Sanctis di Francisco Marquez e Andrea Testa

Hymileva Mies di Juho Kuosmanen

After the Storm di Kore-Heda Hirokazu

MIDNIGHT SCREENINGS

Gimme Danger di Jim Jarmusch

Bu-San-Haeng di Yeon Sang-ho

 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA