Si era presentata al provino di King Kong per la parte della ragazza. Era il 1975 e a produrlo era Dino De Laurentiis, che all’epoca stava effettuando i provini per i vari ruoli. Il figlio di Dino, che aveva organizzato il casting, gli portò una sconosciuta attrice, convinto che fosse di grande talento. Quell’attrice era Meryl Streep, oggi tre volte Premio Oscar. Ma il padre non fu dello stesso avviso e – come lei stessa racconta a David Letterman nel video qui sotto, dove racconta delle bellissime modelle e ballerine presenti all’audizione – disse: «Che brutta! Perché mi hai portato questa cosa? ».

Ciò a cui il celebre produttore non era sicuramente pronto fu la risposta pronta e spontanea della Streep in italiano, lingua che aveva studiato al college, la quale gli disse: «Signore, mi dispiace di averla delusa». Il produttore la guardò come se lei gli avesse sparato, ma ormai la gaffe era irrimediabile. La parte andò poi a Jessica Lange, ma Meryl – come ben sappiamo – ne ha fatta di strada da quel provino, vincendo tre Oscar (come miglior attrice protagonista in La scelta di Sophie e The Iron Lady, come non protagonista per Kramer contro Kramer), venendo nell’ultimo trentennio identificata  come la migliore in circolazione.
Ieri ha compiuto 66 anni, lungo i quali ci ha regalato tanti ruoli indimenticabili, da Silkwood a I ponti di Madison County, da La mia Africa a Il Diavolo veste Prada, fino al più recente È complicato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA