christopher nolan

Pochi giorni fa è arrivata la notizia che ha fatto la gioia dei suoi fan: Christopher Nolan ha deciso quale sarà il suo prossimo film. Il regista di Tenet, Dunkirk, Interstellar, della trilogia di Batman e altri grandi film ha deciso di raccontare la storia della bomba atomica e di Robert Oppenheimer. A sorprendere ora è chi produrrà il film.

Era nell’aria, ma leggere la notizia “ufficiale” è tutt’altra cosa: il prossimo film di Christopher Nolan non sarà prodotto dalla Warner Bros., la casa di produzione dietro a praticamente tutti i suoi film – esclusi i primi Following e Memento. Un cambiamento radicale ma non del tutto inatteso, specie dopo i recenti dissidi per il metodo di rilascio dei film scelto dalla major americana durante la pandemia da Covid-19. Nolan non ha mai nascosto che il day-and-date imposto dalla Warner lo ha molto indisposto (e questo nonostante sia stato accontentato per la release di Tenet), tanto che appunto il “divorzio” tra il celebre regista e la casa di produzione sembra proprio ufficiale.

A riportare la notizia è Deadline, che svela anche che dietro al nuovo film di Christopher Nolan ci sarà la Universal Pictures. Per intendersi, è la casa di produzione dietro a quasi tutti i più grandi film di Steven Spielberg, da Lo Squalo a Munich – tanto che ha acquisito pochi anni fa una quota della Amblin Partners fondata dallo stesso leggendario regista. Una coppia da sogno, riunita sotto la stessa produzione.

Sarà quindi la Universal a finanziare e distribuire il film su Robert Oppenheimer e lo sviluppo della bomba atomica. La fonte riporta che ora che si è arrivati ad un accordo, la produzione potrà partire a inizio 2022. Per il ruolo di protagonista, le voci vedono in pole position Cillian Murphy, col quale Nolan ha collaborato in numerosi suoi film.

Foto: Getty Images

Fonte: Deadline

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA