Ellen Page, la star di Juno e di The Umbrella Academy, Kitty Pryde nella serie X-Men, ha annunciato di essere transgender: da oggi è Elliot Page. È stato l’attore stesso ad annunciarlo sui suoi profili social con un lungo messaggio

«Ciao amici, voglio condividere con voi che sono trans, i miei pronomi sono lui / loro e il mio nome è Elliot», scrive l’attore. «Mi sento fortunato a scrivere questo, ad essere arrivato a questo punto nella mia vita. Sento una grande gratitudine per le persone incredibili che mi hanno supportato in questo viaggio. Non riesco a esprimere quanto sia straordinario amare finalmente chi sono abbastanza per perseguire il mio sé autentico. Sono stato ispirato infinitamente da tanti nella comunità trans. Grazie per il vostro coraggio, la vostra generosità e il lavoro incessante per rendere questo mondo un luogo più inclusivo e compassionevole. Offrirò tutto il supporto possibile e continuerò a lottare per una società più amorevole ed equa».

Nonostante la felicità, Elliot Page non nasconde le sue preoccupazioni, e soprattutto lancia un chiaro atto d’accusa contro la politica che osteggia la comunità trans, incitando implicitamente all’odio: «La mia gioia è reale, ma anche fragile. La verità è che, seppur mi senta molto fortunato, sono anche spaventata dall’invasività, dall’odio, le prese in giro e la violenza. Per essere chiaro, non sto sminuendo un momento di festa e felicità, ma voglio farvi avere il quadro completo. La discriminazione contro le persone trans è crudele e insidiosa, spesso ha terribili conseguenze. Nel solo 2020 sono state uccise 40 persone transgender, per la maggior parte donne afroamericane e latine. Per tutti i politici che continuano a criminalizzare le politiche sanitarie per le persone trans e a negare il nostro diritto di esistere, voglio dire: avete del sangue sulle vostre mani».

Per Elliot Page, comunque, resta l’aspetto più importante: il riconoscimento, finalmente, della propria vera identità. «Adoro il fatto di essere trans. E adoro il fatto di essere queer. E più abbraccio pienamente chi sono, più sogno, più il mio cuore cresce e più prospero. A tutte le persone trans che ogni giorno si occupano di molestie, disgusto di sé, abusi e minacce di violenza: vi vedo, vi amo e farò tutto il possibile per cambiare questo mondo in meglio».

Foto: Axelle/Bauer-Griffin/FilmMagic

© RIPRODUZIONE RISERVATA