Metti Ezio Greggio, Anna Falchi e Antonello Fassari su un campo da Quidditch nei panni di tre famosi maghi, anche se «un po’ ripetenti»… Greggio l’ha fatto. Regalando una nuova bizzarra vita a film cult di oggi e di ieri, da Avatar a Il codice Da Vinci, da Harry Potter a Twilight. E reindossate le vesti del regista ci aspetta in sala il 9 settembre con il suo Box Office 3D – Il film dei film. Una parodia in stile Scary Movie con un cast che va da Gigi Proietti a Gianfranco Iannuzzo, da Maurizio Mattioli a Giorgia Wurth e che conta anche su camei “big” come quello della Lollo…

Best Movie: Com’è nato Box Office 3D?
EG: «L’idea mi balenava in testa da anni, ed è tornata a galla qualche mese fa vedendo la marea di sequel sfornati negli ultimi anni, che troppo spesso hanno sceneggiature povere e puntano solo sugli effetti speciali. Così ho richiamato Marco Martani e Fausto Brizzi per riprendere in mano il progetto di Box Office. C’erano alcuni titoli cui ero affezionato e che mi sarebbe piaciuto parodiare. Da lì partono le avventure del nostro film, per poi prendere strade completamente diverse. Per me Box Office 3D è un grande omaggio al cinema».

BM: Ha messo insieme storie e personaggi tanto diversi. Qual è il fil rouge che unisce Harry Potter ad Avatar?
EG: «Le trame sono tante. Se avete visto Il codice Da Vinci, Avatar, Harry Potter… allora vi divertirete perché ritroverete il sapore di tutti questi film. Con che meccanismo? Venite a scoprirlo al cinema!».

Per leggere il resto dell’intervista corri a comprare la rivista. Best Movie di settembre è già in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA