Sono stati appena annunciati i titoli del Festival di Roma (16-25 ottobre). Sapevamo già che il film di apertura sarebbe stato Soap opera di Alessandro Genovesi, mentre quello di chiusura Andiamo a quel paese di Ficarra e Picone, ma ora è giunto il momento di conoscere gli altri titoli del cartellone della IX edizione della kermesse. Ad annunciarli è stato il direttore artistico dell’evento Marco Mueller, che è al timone dal terzo anno consecutivo. La conferenza stampa con l’annuncio ufficiale dei titoli si è appena svolta presso l’Auditorium Parco della Musica, in Sala Petrassi. Oltre a Mueller erano anche presenti il presidente Paolo Ferrari e il direttore generale Lamberto Mancini.

Oggi scopriamo che a Roma ci saranno in in concorso i film di Aleksey Fedorcenko (Angeli della rivoluzione), The Narrow Frame of Midnight di Tala Hadid, ma anche i film Lulu di Luis Ortega, Hochhausler, Botelho, Gálvez, Laura Amelia Guzman Conde (Dolares de arena), Gus Van den Berghe, Time out of Mind di Oren Moverman, con Richard Gere e Steve Buscemi, Escobar: Paradise Lost con Benicio del Toro e Josh Hutcherson. Tra gli italiani Claudio Noce, con La foresta di ghiaccio, thriller intepretato da Emir Kusturica, Adriano Giannini e Ksenia Rappoport, Pasquale Scimeca con Biagio e Alessandro Piva con I milionari.

In Gala saranno proiettati i film di David Fincher (L’amore bugiardo – Gone Girl), Trash di Stephen Daldry (con Rooney Mara, Martin Sheen – prima internazionale), As the Gods will di Takeshi Miike, Still Alice di Richard Glatzer, con Kristen Stewart, Julianne Moore, Alec Baldwin e Kate Bosworth.

Tra gli eventi A Most Wanted Man di Anton Corbijn (con Willem Dafoe, Daniel Bruhl, Robin Wright, Rachel McAdams), L’orologio di Monaco di Mauro Caputo, Il mio amico Nanuk di Brando Quillici e Roger Spottiswoode e il cortometraggio di Park Chan-Wook A Rose Reborn.

Nella sezione Mondo genere ci saranno Nightcrawler di Dan Gilroy, con Jake Gyllenhaal e Rene Russo; Stonehearst Asylum di Brad Anderson, con Kate Beckinsale, Jim Sturgess, Ben Kingsley, Michael Caine, Brendan Gleeson; Tusk di Kevin Smith, con Justin Long e Haley Joel Osment.
Fuori Concorso ci saranno anche parecchie commedie: Di Gregorio , Genovesi, Risi, oltre al documentario Giulio Cesare – Compagni di scuola di Antonello Sarno.

Si sa anche che il Roma FF9 ospiterà Time Out of Mind di Oren Moverman (con Richard Gere, Jena Malone – prima europea), mentre , Love, Rosie (#ScrivimiAncora) di Christian Ditter (con Lily Collins, Sam Claflin – prima internazionale) e Black and White di Mike Binder (con Kevin Costner, Gillian Jacobs, Jennifer Ehle, Octavia Spencer – prima europea), presentato in collaborazione con la sezione autonoma e parallela Alice nella città. Stonehearst Asylum di Brad Anderson (con Kate Beckinsale, Jim Sturgess, Ben Kingsley, Michael Caine, Brendan Gleeson, David Thewlis – prima europea) farà parte della selezione di Mondo Genere.

Si sa già anche che verrà presentato il finale di The Knick, serie tv firmata da Steven Soderbergh, con protagonista Clive Owen, che incontrerà il pubblico. Inoltre, Takashi Miike verrà insignito del Maverick Director Award e che il 20 ottobre gli Spandau Ballet saranno sul red carpet per il doc di George Hencken a loro dedicato.

Questi i primi aggiornamenti, a breve la lista completa e aggiornata del cartellone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA