American Skin

American Skin di Nate Parker vince il Filming Italy Award come Miglior Film della sezione Sconfini del Festival di Venezia 2019. A decretarlo è una giuria di qualità composta da Tiziana Rocca, direttore artistico del Filming Italy Award, Franco Montini, presidente Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI), Luciano Sovena, presidente di Roma Lazio Film Commission e Vito Sinopoli, amministratore unico di Duesse Communication. Il premio verrà consegnato al regista nel corso della giornata odierna, alle ore 16.00, presso l’Italian Pavillion dell’Hotel Excelsior.

Ecco la motivazione della giuria: «Affrontando il tema del razzismo, molto presente nel cinema contemporaneo, Nate Parker parte da elementi di cronaca per costruire una storia drammaticamente romanzesca e sceglie un punto di vista volutamente provocatorio con l’intento di suscitare il confronto fra gli spettatori, in linea a quanto accade ai protagonisti sullo schermo. Ma l’impianto ideologico non penalizza la spettacolarità del risultato, sempre teso e vibrante».

Interpretato dallo stesso Parker e da Omari Hardwick, Theo Rossi, Beau Knapp, Allius Barnes Dominic Bogart, ricordiamo che American Skin racconta la storia di un padre in cerca di giustizia a seguito della morte del figlio per mano di un poliziotto. Attualmente, il film non ha ancora una data d’uscita ufficiale.

Foto: Getty Images

© RIPRODUZIONE RISERVATA