Ormai ci ha preso gusto a tormentare i sogni degli adolescenti di mezzo mondo nei panni di Freddy Krueger, e non gli dispiacerebbe ritornare. Robert Englund potrebbe dare vita alla nona avventura del suo orrido alter ego cinematografico, ma solo con un regista che porti idee nuove. Un remake che ne ripercorra le origini, pur probabile dopo il successo dei nuovi Non aprite quella porta e Halloween, non rientrerebbe nelle sue corde. è più interessato a un’avventura retrodatata: «Ho sempre pensato che ci fosse spazio per un prequel. Io sarei interessato a farlo!», ha dichiarato. Ci sarebbe già anche il titolo: Elm Street: The First Kills, con un primo copione all’esame della New Line, che ha acquistato i diritti per il prossimo capitolo. «Non l’ho letto – precisa Englund – ma ho sentito che John McNaughton, il regista di Henry: pioggia di sangue (1986), potrebbe dirigerlo. Sarebbe una cosa in cui mi piacerebbe essere coinvolto. Ovviamente dovrei essere in scena senza trucco. Anche se sto invecchiando, non sono ancora troppo vecchio per interpretare Freddy. Ho sempre pensato che quando lo avevano bruciato vivo avesse avuto più di quarant’anni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA