Si intitolerà Gamers e sarà la prima sit-com sui videogiocatori della storia. La vedremo a ottobre su internet, sul sito www.gamestop.it, quello della catena di negozi di videogame più famoso del mondo (in Italia ne ha 330), che produce il serial da un’idea di Luca Maragno, direttore di Game Informer, la rivista di videogiochi più venduta in Italia e del vostro sito preferito, www.bestmovie.it.
Gli episodi si potranno vedere gratuitamente, due ogni settimana e dureranno circa 3 minuti, mostrando il mondo dei videogiocatori attraverso una serie di personaggi buffi. Il tutto fa pensare a qualcosa a metà strada tra Camera Café e Clerks, ma fin’ora è stato svelata solo la locandina e la descrizione dei personaggi, che vi riportiamo più sotto.
«Per Game Stop è una forte operazione di brand marketing che siamo sicuri porterà traffico nei nostri punti vendita e sul sito www.gamestop.it», ha dichiarato Davide Cristallo, merchandising manager di Game Stop.
«Abbiamo voluto creare una sit-com in grado di offrire uno svago senza dover impegnare troppo il pubblico in termini di tempo e orari prendendo come modello le strisce a fumetti delle Sturmtruppen o dei Peanuts», ha spiegato Luca Maragno, producer e regista di Gamers. «Un episodio di Gamers dura cica tre minuti, il tempo giusto per strappare qualche risata e attraverso internet lo si può vedere quando si vuole. Sono sicuro che piacerà a tutti, non necessariamente solo ai videogiocatori».

I personaggi di Gamers

Professoressa Montini, interpretata da Carla Carelli: una quarantenne che fa finta di non sapere nulla di videogiochi mostrando un certo distacco e cercando solo titoli “culturali”, finendo poi per rivelare la sua vera passione per i generi più impensabili.

Walter, l’indeciso, interpretato da Nicola Stravalaci: è pieno di dubbi su cosa acquistare, vorrebbe tutto, ma non riesce mai a decidersi. Figuriamoci poi se si tratta di affrontare decisioni come prendere Fifa o Pro Evolution Soccer, i giochi di calcio più in voga.

Archimede, l'”inventore”, interpretato da Gabriele Ciavarra: ogni volta si lamenta dei titoli che escono perché lui ha idee per sviluppare videogiochi molto più belli. Peccato che siano altamente “improbabili”.

Gigi, il “dark”, interpretato da Christian Burruano: a vederlo fa paura, ma poi vorrebbe Gianni Morandi della playlist di Guitar Hero e preferisce coccolare i cuccioli di Nintendogs agli zombie di Resident Evil.

-Presenze fisse del serial saranno i due commessi Camilla, interpretata da Camilla Cavo e Filippo, (Stefano Annoni). Infine i due ragazzini sempre alla demo station del negozio, Zero, (Gregorio Farina) e Uno (William Prando).


© RIPRODUZIONE RISERVATA