George RR Martin e la solita, trita e ritrita storia del “uccidere i personaggi preferiti della gente? Niente di più facile”. Lo scrittore è a lavoro sugli ultimi libri de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, saga letteraria dalla quale è stata tratta la serie tv Il Trono di Spade (e su cui lo stesso Martin, quest’anno, non lavorerà proprio a causa dei suoi impegni come romanziere). E come ha ammesso in una recente intervista a BuzzFeed, riportata anche da Variety, stiamo arrivando ad un punto in cui i punti di vista e gli stessi personaggi finiranno per incontrarsi.

«Il che», ha detto Martin «mi darà molta più flessibilità nell’uccidere  persone». E questo significa solo una cosa: i protagonisti della saga, i personaggi più amati dal grande pubblico, sono in pericolo. Perché è attraverso loro che Martin, nel corso dei libri, ha raccontato la storia. E se si dovrà arrivare ad uno scontro diretto, sarà – inutile girarci attorno – tra di loro.

Leggi anche: Il Trono di Spade, alcuni fan indovinano il finale dei romanzi

Fonte: Variety

© RIPRODUZIONE RISERVATA