Oltre ad essere stata una delle avventure spaziali più apprezzate dell’UCM, Guardiani della Galassia Vol. 2 ci ha regalato anche uno dei momenti più tristi e dolorosi che i fan dei Marvel Studios possano ricordare: il sacrificio di Yondu e il suo solenne funerale, dove i Ravagers si sono riuniti per onorare al meglio la memoria del loro compagno defunto.

Chiaramente, essendo quello di Michael Rooker uno dei personaggi preferiti dal pubblico, sono state tante le petizioni create nel corso di questi anni per convincere James Gunn a riportarlo sul grande schermo. In particolar modo ora che l’introduzione dei viaggi nel tempo ci ha consentito di rivedere Gamora, altro personaggio che – proprio come Yondu – aveva incontrato la sua fine nel corso delle avventure che hanno preceduto Avengers: Endgame.

A tal proposito dunque, nelle ultime ore i fan hanno continuato a chiedere al cineasta se esista una possibilità concreta di rivedere la “Mary Poppins di casa Marvel” nel terzo capitolo deiGuardiani; e finalmente, Gunn ha dato una risposta esaustiva.

Potrebbe, ma ad una sola condizione:

«A meno che non si parli di prequel o di un flashback, riportarlo indietro renderebbe vano il suo sacrificio.»

Insomma, il regista è stato chiaro: Yondu non tornerà mai in vita come è accaduto a Gamora, ma se si parla di flashback, beh, potrebbero esserci altre occasioni di vederlo. Ma accadrà? Non ci resta che attendere speranzosi.

Fonte: CB

© RIPRODUZIONE RISERVATA