Harvey Weinstein accusato di molestie sessuali

[UPDATE in calce alla news]

Hollywood non dorme mai. Anche quando si tratta di scandali. Questa volta a essere preso nel vortice è il produttore cinematografico americano Harvey Weinstein, co-fondatore di Miramax.

L’uomo, che in molti ricorderanno come il produttore che vinse l’Oscar nel 1999 per Shakespeare in Love ma anche per Gangs of New York e tanti altri capolavori del cinema , è stato accusato da un’inchiesta del New York Times di molestie sessuali: Weinstein negli ultimi tre decenni si sarebbe comportato in modo inopportuno nei confronti di numerose donne, sia dipendenti che attrici e modelle. 

Le donne in questione, infatti, avrebbero raccontato nel dettaglio la loro esperienza al magazine: tra i nomi delle testimoni anche Ashley Judd (che aveva raccontato l’episodio senza svelare il nome del produttore due anni fa a Variety) e Rose McGowan

Dopo aver letto l’inchiesta, l’uomo non ha potuto far altro che ammettere i suoi viscidi comportamenti e scusarsi: «Riconosco che il modo in cui mi sono comportato con alcune colleghe in passato le ha ferite profondamente e per questa ragione mi scuso sinceramente. Anche se sto cercando di migliorarmi, so che ho molta strada da percorrere».

Secondo alcune fonti, infatti, Weinstein sarebbe entrato in terapia per cercare di risolvere il suo problema.

Qui la lettera completa di Harvey Weinstein pubblicata dal New York Times.

UPDATE: È sempre il New York Times a riportare che la Weinstein Company ha licenziato Harvey Weinstein. La decisione è stata presa «alla luce delle nuove informazioni sulla cattiva condotta di Harvey Weinstein emerse negli ultimi giorni».

Fonte: NYT
Foto: Getty Images

© RIPRODUZIONE RISERVATA