hulk marvel mcu

Tra tutti i personaggi dell’MCU, Hulk è quello che ha subito l’arco di trasformazione più importante. Se Tony Stark è riuscito a diventare meno egoista sacrificandosi per il mondo e Captain America è tutto sommato rimasto fedele a se stesso, i cambiamenti di Bruce Banner/Hulk sono quelli più evidenti. Dal mostro tutto furia e distruzione visto nei primi film (soprattutto The Avengers ed Age of Ultron) il personaggio ha via via acquisito sempre maggior controllo fino a incarnare il Professor Hulk. Ma dove andrà a parare, ora?

Indubbiamente Hulk è stato tra i punti di rilancio dell’MCU, simbolo della svolta rappresentata in buona parte da Thor: Ragnarok. Il film con Chris Hemwsorth e Mark Ruffalo ha dettato un nuovo standard di comicità nell’immenso franchise, svecchiando un po’ uno stile che molti ritenevano ripetitivo e “industrializzato” dei film Marvel. Dopo il suo ritorno sulla Terra, Hulk ha faticato a farsi vedere fino a quando, 5 anni dopo il blip, abbiamo assistito ad un cambiamento totale nel personaggio: la mente di Banner nel corpo di Hulk. Il risultato è stato sì un simpatico omone verde, ma ha perso parecchio del suo fascino originale, tanto che durante la battaglia finale con Thanos ha fatto ben poco, anche perché ferito dopo aver usato il Guanto dell’Infinito.

Mark Ruffalo tornerà sicuramente nel prossimo She-Hulk, ma cosa può esserci nel suo futuro? Secondo alcuni fan, Hulk potrebbe diventare molto simile ad un noto villain DC Comics, ovvero Due Facce. I punti in comune tra Bruce Banner e Harvey Dent non sono all’apparenza molti: uno è scienziato, l’altro procuratore, ma entrambi condividono un nucleo narrativo essenziale, ovvero la “sindrome” da Dottor Jekyll e Mr. Hyde. Questo elemento potrebbe rappresentare una svolta per l’amato eroe verde: è possibile che Hulk, almeno per una storia, passi dalla parte dei cattivi?

In fondo, viene fatto notare, anche Dent è stato a lungo alleato di Batman, come si è visto per esempio nella versione di Christopher Nolan con Aaron Eckhart. La suggestione è che Bruce Banner possa passare dalla parte dei cattivi e abbracciare il suo “lato oscuro” a causa di una grave perdita (come è stato per Due Facce) e dare così una sterzata al suo arco narrativo che l’ha trasformato in un simpaticone mangia tacos.

Le possibilità per vedere questa versione cattiva sarebbero offerte anche dai fumetti: la prima incarnazione di Hulk è infatti Joe Fixit, un omone grigio e incredibilmente forte (non quanto quello visto nell’MCU) che lavora come guardia del corpo per il proprietario di un casinò di Las Vegas. Quello stesso personaggio, tra l’altro, ha frequentato anche Madripoor, la città criminale apparsa ora anche in The Falcon and The Winter Soldier.

Di  certo sarebbe una svolta interessante e inattesa. Voi cosa ne pensate? Vi piacerebbe vedere una versione villain di Bruce Banner? Mark Ruffalo avrebbe la capacità di portarlo in scena? Fatecelo sapere nei commenti.

Leggi anche: Iron Man: svelate le nuove vicende dell’eroe di Robert Downey jr. nel MCU?

Foto: Marvel Studios

Fonte: CBR

© RIPRODUZIONE RISERVATA