Dopo il successo di I’ve seen films 2009, la terza edizione del festival porta con sé alcune novità, tra le quali una sezione dedicata ai lungometraggi (Salto in lungo) e l’introduzione di due sezioni speciali: una dedicata alla Sensibilizzazione Sociale (Social Awareness) ed una ai temi ed alle immagini del mondo dell’arte (pittura, scultura, teatro, poesia e letteratura). Il vincitore della categoria si aggiudicherà il premio Comune di Milano Cultura, del valore di 2000 euro. Ci saranno, inoltre, due premi, che verranno consegnati durante la serata di gala e premiazione, relativi al concorso internet (attualmente in fase di svolgimento).

Tutti i film selezionati per I’ve seen films festival 2010 spaziano tra vari generi tra i quali: fiction, animazione, documentari e film sperimentali; la maggior parte sono opere di registi emergenti ma non mancano nomi già noti al grande pubblico e opere presentate in anteprima nazionale ed internazionale.

Quest’anno verranno trattati temi di scottante attualità quali la guerra e le politiche in Medio Oriente, la crisi economica mondiale, il problema della disoccupazione, le battaglie contro l’inquinamento del pianeta, i conflitti per l’acqua, l’immigrazione ed il traffico di organi umani, la carestia, il cannibalismo e la violenza su donne e bambini. Le storie che vedremo quest’anno al festival saranno incentrate anche su costruttori di cattedrali, arte e creatività in Sud Africa, donne e nonne gonfiabili, battaglie tra cineprese Super 8 e telecamere digitali, ed omaggi a Twilight ed ai generi Burlesque e Noir.

Scopri la giuria del festival.

Leggi l’elenco dei cortometraggi in gara

Sotto, la locandina della terza edizione di I’ve Seen Films:

© RIPRODUZIONE RISERVATA