Il film politicamente scorretto di Seth Rogen e Evan Goldberg sta per arrivare in sala.

La Sony ne ha da poco rilasciato da poco un nuovo trailer, ma per i registi c’è poco da stare tranquilli.

Il film, a causa della trama ha suscitato parecchie polemiche in Nord Corea, tanto che l’uscita in sala era stata ritardata.

Dave Skylark (James Franco) è un conduttore americano, che con il suo produttore Aaron Rapoport (Seth Rogen) vola in nord Corea per intervistare il dittatore Kim Jong-un grande fan del suo show, ma la CIA ha piani differenti e li ingaggia per uccidere Kim Jong-un.

Sembrava che i problemi fossero risolti, ma recentemenre il sito Uriminzokkiri ha pubblicato questa dichiarazione: «La sfacciataggine nel mostrare questo film, che distorce la realtà e mostra assurde fantasie, è un atto malvagio e di provocazione contro la nostra repubblica.» E continua «I registi, comprati da pochi dollari gettategli dai cospiratori, hanno compromesso la dignità e la coscienza del cinema e hanno avuto il coraggio di produrre e dirigere un film del genere. Meritano una punizione severa

Quale sarà la reazione dei registi?

Fonte: THR

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA