La Nuova Zelanda, patria della maggior parte dei film di Peter Jackson, vanta un immenso patrimonio naturale incontaminato. In particolar modo, i film ambientati nella Terra di Mezzo devono parte del loro successo alle straordinarie location in cui sono stati girati. In occasione della prèmiere di Lo Hobbit: La desolazione di Smaug, a Los Angeles, Warner Bros, 3 Foot 7 Productions e Tourism New Zealand hanno organizzato un evento denominato The Book Of New Zealand, per promuovere le bellezze naturali che la “Terra della lunga nuvola bianca” ha da offrire.

«Siamo qui per raccontarvi come la Nuova Zelanda non sia solo fatta di effetti speciali. La Nuova Zelanda esiste, è reale» afferma Dan Hennah, supervisore del progetto e production designer di Lo Hobbit. «L’idea di base è stata quella di creare un libro pop-up che spiegasse l’importanza della Nuova Zelanda nella realizzazione di Lo Hobbit. I vasti panorami che potete ammirare nell’esposizione che abbiamo realizzato, non sono generati al computer. […] Abbiamo fatto alcune riprese in varie locations usate nei film per poi proiettarle alla mostra». Inoltre, alcuni dei set più importanti di La desolazione di Smaug sono stati smontati e trasferiti nel Beverly Hilton Hotel di Los Angeles per l’esposizione. La casa di Beorn, alcune sezioni di Pontelagolungo, una statua di Erebor: «Abbiamo portato la Nuova Zelanda a Los Angeles!» conclude Dan Hennah.

Anche molti membri del cast e della Crew di Lo Hobbit hanno partecipato all’esposizione: «Non scorderemo mai la bellezza (della Nuova Zelanda n.d.r.),  il fatto che sembrasse tutto creato al computer perché sembrava troppo perfetta» afferma Martin Freeman (Bilbo). «È buffo, stavamo osservando delle montagne che nessuno avrebbe creduto poter essere reali!». 

Chi invece non avesse la possibilità di essere a Los Angeles in questi giorni, può comunque andare sul sito ufficiale della Nuova Zelanda ed esplorare virtualmente le due isole, in cerca delle locations di Lo Hobbit tramite l’applicazione “Take a Flight Through Middle Earth”.

Ecco qui il video introduttivo alla mostra; protagonista niente meno che Peter Jackson!

© RIPRODUZIONE RISERVATA