In attesa del funerale, tutto il mondo piange ricordandolo. A dieci giorni dalla morte di Michael Jackson, anche Best Movie vuole omaggiare il Re del Pop ripercorrendo la storia dei suoi videoclip che più volte ha incrociato quella del cinema. Michael non si limitava a creare semplici video musicali, ma dava vita a veri e propri cortometraggi (il più lungo dura ben 38 minuti!), raccontando storie in cui musica e coreografie talvolta non erano neanche l’elemento più importante.
Lo sapevate, per esempio, che esiste una versione di Bad, il videoclip diretto da Martin Scorsese, di ben 18 minuti, i cui primi 10 sono in bianco e nero e non c’è neanche una nota musicale? E che Black or White di John Landis usa l’effetto speciale del morphing divenuto poi famoso grazie a Terminator 2? E che in Ghosts, scritto insieme a Stephen King, c’è uno dei primissimi usi di motion capture e di grafica computerizzata con uno scheletro che balla come Michael? E che nella prima parte di Thriller di John Landis, Michael si trasforma in un lupo con lo stesso effetto speciale di Un Lupo mannaro americano a Londra?
Ma sono davvero numerosi i riferimenti cinematografici nel curriculum del Re del Pop. Oggi verrà trasmessa in mondo visione una celebrazione della “vita di Michael” che si svolgerà a Los Angeles presso lo Staples Center alla presenza della sua famiglia, dei suoi amici e di tanti colleghi famosi. Al contrario di quello che era stato annunciato finora, la bara con il corpo del re del Pop verrà trasportata al palazzetto dello sport dove si svolgerà alle dieci (le sette di sera in Italia) il “Memorial” in onore di Michael Jackson. Mentre I fan si preparano per la cerimonia pubblica, i familiari di Michael Jackson andranno al funerale privato del re del pop nel cimitero di Forest Lawn sulle colline di Hollywood. Sotto, una carrellata di videoclip di Michael Jackson:


Thriller
(1983):

Diretto da John Landis, Thriller vanta la partecipazione di Rick Baker, grande creatore di effetti speciali, e dell’attore Vincent Price come voce narrante. Per la mostruosa trasformazione di Michael Jackson, Baker ha utilizzato la stessa tecnica del film che gli valse l’Oscar nel 1981, Un lupo mannaro americano a Londra (girato dello stesso Landis). Il videoclip integrale (della durata di 13 minuti) inizia con la ragazza di Jackson che fugge terrorizzata dal cinema a causa di una scena spaventosa in cui il re del pop, protagonista del film, si trasforma in un lupo con lo stesso effetto di Un lupo mannaro americano a Londra. Michael prende in giro la fidanzata finché lui stesso si trasforma in uno zombie e inizia a ballare al ritmo di Thriller insieme a un orda di non morti. L’album, di cui fa parte il brano, è ancora oggi il più venduto di tutti i tempi con oltre 104 milioni di copie in tutto il mondo. Il successo del videoclip ha avuto un tale impatto sul grande pubblico che alcuni film hanno ripreso la famosa coreografia tra zombie di Michael Jackson. Tra questi ricordiamo Michael J. Fox in Voglia di vincere e Jennifer Garner in 30 anni in un secondo.

Short Version:

Guarda il video integrale
   
Captain Eo (1986):

Captain Eo è un cortometraggio musicale di fantascienza da vedere in 3D con gli occhialini, diretto da Francis Ford Coppola e con la partecipazione di George Lucas in qualità di scrittore e produttore esecutivo. Durante la navigazione interplanetaria, Captain Eo-Michael Jackson viene attaccato da una nave non identificata che lo costringe a un atterraggio di emergenza. Arrivati sul pianeta il Capitano e il suo equipaggio vengono catturati e portati al cospetto della regina (Anjelica Huston). Michael inizia così il suo show che lo porta a salvare il pianeta, trasformando tutte le strane creature e la regina stessa in esseri fiabeschi a colpi di passi di danza. La pellicola dura appena 17 minuti, ma a causa delle difficili scenografie (che ricordano quelle di Guerre Stellari) e dei numerosi effetti speciali, il film costò 17 milioni di dollari.

Parte 1:

Parte 2:
 

Bad (1987):

Diretto da Martin Scorsese, che allora aveva già consegnato alla storia pellicole indimenticabili come Taxi Driver, Toro scatenato e Il colore dei soldi, Bad è ambientato in una stazione della metropolitana di New York con un budget record per un videoclip di 2,2 milioni di dollari. Successivamente il record di Bad fu superato dallo stesso Jackson con Scream (1995), che detiene il primato con 7 milioni di dollari investiti. La prima parte del video, sconosciuta dalla maggioranza del grande pubblico, è girata interamente in bianco e nero e racconta di Michael Jackson che, lasciata la sua scuola privata frequentata principalmente da ricchi, torna nella sua casa di periferia. Appena arrivato incontra alcuni suoi amici, una gang di teppisti (tra questi troviamo un giovane Wesley Snipes) che lo sfida a mostrare il suo lato “Bad”. È così che nella seconda parte del video (a colori) Michael inizia a ballare provocando i suoi compagni e gridando “Who’s Bad?”. Il videoclip integrale dura ben 18 minuti. 


Parte 1:

Parte 2:
 

Smooth criminal (1987):

Il video di Smooth Criminal è disponibile in due versioni: quella integrale di 9 minuti e quella contenuta nel film Moonwalker di 4 minuti. Il videoclip è divenuto famoso grazie al celebre “passo antigravitazionale” Moonwalk, in cui Michael Jackson era in grado di camminare all’indietro dando l’illusione di andare in avanti e quello in cui s’inclinava con il corpo di 45° gradi. Per realizzare quest’ultimo passo alla perfezione, Jackson brevettò delle scarpe modificate che permettono a un gancio che spunta da sotto il palco di mantenere i piedi aderenti a terra (i ganci non sono visibili perché durante il concerti vengono nascosti da fumogeni). Il Moonwalk è diventato una moda conosciuta in tutto il mondo.

Moonwalker (1988)
:

Moonwalker è un film, scritto e interpretato dallo stesso Michael Jackson che ripercorre la carriera musicale del re del pop, dagli esordi con i Jackson Five alla pubblicazione dell’album Bad. La pellicola comprende inoltre diversi filmati inediti e video musicali.



 

Liberian Girl (1989):

È il nono e ultimo singolo estratto dal suo album Bad e sia la canzone che il video promozionale furono dedicati da Jackson alla sua amica Elizabeth Taylor. Nel video musicale, diretto da Jim Yukich, compaiono molti personaggi famosi amici di Michael. Tra questi troviamo: Steven Spielberg, John Travolta, Olivia Newton-John, Danny Glover, Whoopi Goldberg, Dan Aykroyd, Lou Ferrigno, Quincy Jones e David Copperfield.

 

Black or White (1991):

Il videoclip è entrato nella storia del cinema per aver fatto per la prima volta uso massiccio della tecnica cinematografica del morphing, rendendola celebre anche presso il grande pubblico. Il morphing è uno dei primi effetti digitali che si sono sviluppati nell’industria cinematografica e consiste nella trasformazione fluida e graduale tra due immagini di forma diversa, che possono essere oggetti, persone, volti o paesaggi. Il videoclip è datato 1991 come Terminator 2 (di James Cameron), dove viene adoperato lo stesso effetto, e segna la seconda collaborazione con il regista John Landis. Vi ricordiamo la simpatica intro con George Wendt e Macaulay Culkin (Mamma ho perso l’aereo), quest’ultimo nei panni di un figlio casinista e le metamorfosi facciali finali di alcuni ragazzi sotto le note di Black or White.



Full Version:

Continua… Parte II

© RIPRODUZIONE RISERVATA