richard donner morto

Giornata di lutti per il mondo dello spettacolo. Dopo la dolorosa scomparsa dell’italianissima Raffaella Carrà, è arrivata la notizia della morte di Richard Donner, regista e produttore che ha messo la firma su numerosi cult degli anni ’70 e ’80.

La notizia viene riportata dai media esteri: Donner aveva 91 anni ed è morto nella giornata di lunedì, 5 luglio 2021. A darne notizia è stata la moglie e produttrice Lauren Schuler Donner, anche sua manager. Sconosciute le cause di morte.

Sono numerosi i film diretti da Donner, a partire Il Presagio del 1976 con Gregory Peck. Il suo nome è soprattutto legato a Superman del 1978 con Christopher Reeve e ad una tripletta di eccezionali film cult degli anni Ottanta. Ha diretto in sequenza: Ladyhawke (1985), I Goonies (1985) e Arma Letale (1987).

Sua anche la direzione dei due sequel di uno degli action più iconici di sempre, con protagonista Mel Gibson: Richard Donner è stato infatti il regista di Arma Letale 2,3 e 4, rispettivamente del 1989, 1992 e 1998.

L’addio alla macchina da presa invece è arrivato agli inizi del 2000. Dopo aver diretto un altro cult sci-fi come Timeline nel 2003, nel 2006 è uscita la Richard Donner cut di Superman II, dal quale fu licenziato nel 1980 e sostituito da Richard Lester per problemi con la produzione relativi al budget del film. Donner definì quell’esperienza una «pugnalata al cuore».

Pochi mesi fa, lo stesso regista nato nel 1930 aveva dichiarato la volontà di chiudere la carriera con un quinto film su Arma Letale: «Questo è l’ultimo. È un mio privilegio e dovere mandarlo in porto. Sono molto entusiasta, davvero» aveva detto al Telegraph.

Dopo la notizia, sono arrivati i saluti di alcuni altri grandi del mondo del cinema, tra cui Steven Spielberg, autore del soggetto e produttore de I Goonies. A Variety, ha detto: «Dick aveva un forte comando sui suoi film, ed era molto portato in così tanti generi. Far parte della sua cerchia era come uscire con il tuo coach preferito, il professore intelligente, il motivatore fiero, il grande amico, il più fedele alleato e, ovviamente, il più grande Goonie di tutti. Era un ragazzone. Tutto cuore. Sempre. Non posso credere se ne sia andato, ma la sua risata roca e cordiale rimarrà con me per sempre».

Alla stessa fonte ha parlato anche Mel Gibson, protagonista degli Arma Letale. Sul suo regista, ha dichiarato: «Donner! Amico mio, mio mentore. Le cose che ho imparato da lui… Ha unito al suo talento e alla sua grandezza una enorme umiltà, riferendosi a se stesso come un “semplice vigile urbano”. Ha lasciato il suo ego alla porta e richiesto quello degli altri. Era magnanimo di cuore e di anima, che ha donato generosamente a tutti coloro che lo conoscevano. Se accumulassimo tutte le buone azioni che ha fatto, si estenderebbe in qualche luogo inesplorato nel firmamento. Mi mancherà moltissimo, con tutto il suo spirito malizioso e la sua saggezza».

 

Foto: Getty Images

Fonte: Deadline

© RIPRODUZIONE RISERVATA