Scopri tutte le anteprime 2012-2013 nel nostro speciale

Molte commedie nel listino Medusa e chiaramente molto cinema italiano, ma anche sofisticati film targati Usa. I nuovi trailer della seconda parte della stagione sono stati introdotti da un filmato dove sono stati montati alcuni dei principali successi della scorsa stagione, da Quasi amici a To Rome with Love, passando per Ghost Rider 2.

Ecco cosa ci aspetta:

Io e te, il film di Bernardo Bertolucci presentato con un buon successo di critica a Cannes e con una coppia di giovani attori italiani totalmente inedita (leggi la nostra recensione da Cannes).

Una donna per la vita di Maurizio Casagrande. La classica pochade dove l’attore napoletano mette in scena la storia di una ex (Sabrina Impacciatore) che si trasforma in una stalker e gli impedisce di vivere in serenità la sua nuova storia con un’affascinante Margareth Madé.

All’ultima spiaggia, con Dario Bandiera a capo di una banda di attori comici di Zelig, che ruota intorno alla scoperta che la sua ex (Nicole Grimaudo) l’ha lasciato per una donna e ora vorrebbe un bambino da lui, per poi allevarlo con la sua compagna.

On the Road (leggi la nostra recensione), in concorso all’ultimo Cannes, è il film tratto dall’omonimo romanzo di Kerouac. Nel trailer ci si focalizza soprattutto sulla figura di Dean Moriarty, interpretato da Garrett Hedlund, e su come fosse capace di magnetizzare l’attenzione di tutti. Da sottolineare nel film la presenza di una Kristen Stewart molto hot e disinibita.

Gli equilibristi, che sulla scia dell’ultimo Verdone racconta le difficoltà di un padre divorziato ai tempi della crisi.

– Molto intrigante il trailer di Gambit, scritto dai fratelli Coen, la classica commedia sofisticata della truffa, con un Colin Firth impeccabile come sempre e una divertente Cameron Diaz nei panni di un’improvvisata cow-girl, che cercano di spacciare la classica “crosta” per un dipinto di Monet al ricco collezionista di turno, interpretato da un brillantissimo Alan Rickman.

È stata poi la volta di Iginio Straffi della Rainbow, che ha presentato Gladiatori del Colosseo in 3D, ovvero il cartoon italiano a tre dimensioni che vorrebbe gareggiare con i concorrenti americani Pixar e DreamWorks, di cui sono state anche presentate due clip in cui si raccontava la lotta nel Colosseo e l’allenamento del protagonista Tim da parte della dea Diana, un’amazzone con la voce di Belen Rodriguez. Tim all’inizio è un gladiatore demotivato alla testa di un’armata Brancaleone di gladiatori fannulloni, che con l’allenamento un po’ zen di Diana si trasforma in un guerriero imbattibile. Nonostante l’ingente impegno produttivo – sei anni di produzione – e l’annuncio dell’acquisto da parte della Paramount del film, Gladiatori ha suscitato non poche peplessità tra il pubblico in sala, sia per il character design dei personaggi poco accattivante, sia per le battute non certo al pari di quelle dei rivali, sia per la scarsa capacità di creare empatia nei confronti dei personaggi.

Non potevano poi mancare I soliti idioti, grande successo dello scorso anno, che si sono presentati di persona alle Cinegiornate, offrendo una clip in cui interpretano i due ragazzetti milanesi della periferia che entrano al cinema in scooter e trovano tutto esaurito, dovendo scegliere tra un Rock of Ages e uno Spider-Man che scatenano il loro entusiasmo, scandito da una sequenza tipicamente slang, “minchiacazzoporcodighel”, riuscendo alla fine a trovare posto solo nella sala che proietta il loro film, previsto per Natale, di cui però non è stata presento nessun filmato dal momento che le riprese partono oggi.

Questo ovviamente ha offerto il la a un Checco Zalone che, assente alle Giornate, ha inviato un filmato in cui al pianoforte canta Bianco Natale e ironizza con gli esercenti sulla crisi, promettendo di regalare loro un film che salverà il cinema…

Tra le altre anticipazioni del 2013 si sono visti alcuni brevi filmati di vari registi al lavoro sui loro film, tra cui il Paolo Genovese di Immaturi. Sarà lui a portare al cinema nel 2013 Una famiglia perfetta, in cui Sergio Castellitto assolda una compagnia di attori, tra cui Ambra, affinché inscenino per lui la famiglia che ha sempre sognato.

Tra gli altri colpi in canna per il futuro anno vi segnaliamo il mucciniano Playing the Field con Gerard Butler coach di una squadra di bambini in cerca di una seconda chance professionale. E poi Eva dopo Eva, in cui si vede un inedito Giovanni Storti al fianco di Angela Finocchiaro, ma senza Giacomo e Aldo.

Asso nella manica del listino, dopo il successo di This must be the Place, è il nuovo film di Paolo Sorrentino con Sabrina Ferilli e Carlo Verdone, La grande bellezza, di cui si sono viste alcune immagini delle riprese, da cui però non è facile dedurre una trama.

In chiusura della Convention Sergio Castellitto ha presentato due clip del suo Venuto al mondo, dal bestseller della moglie Margaret Mazzantini (800mila copie vendute), che mostrano l’Emile Hirsch di Into The Wild innamorarsi a prima vista e vivere una passione travolgente per la più matura Penelope Cruz, all’interno di una sorta di comune di artisti internazionali nella ex Jugoslavia. Nella seconda clip, invece, si vedono i due assistere al parto di una ragazza a Sarajevo durante la guerra e in seguito la Cruz salire su un cargo che la porterà in Italia scortata dal comandante dell’esercito, interpretato dallo stesso Castellitto, mentre Hirsch è rimasto a Sarajevo per mancanza del passaporto. Una storia che il regista/attore promette piena di emozioni e intensità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA