La carriera di Robert Pattinson sembra essere ormai lanciatissima. Se al momento tutti attendiamo con ansia il suo debutto in The Batman – dove vestirà i panni del celebre eroe DC -, non dobbiamo comunque dimenticare che l’attore sarà anche protagonista di Tenet, nuovo film del grande Christopher Nolan. Senza contare che, negli ultimi anni, alla sua sempre più ricca filmografia si sono aggiunte anche opere di autori come Claire Denis e Robert Eggers, che lo hanno diretto – rispettivamente – nei loro acclamati High Life e The Lighthouse.

Insomma, un futuro che si preannuncia davvero promettente. E mentre Pattinson sembra muoversi alla grande in questa carriera divisa tra grosse produzioni e cinema indipendente, non manca di ricordare, di tanto in tanto, quali sono state le sue origini. Anche quando si tratta dei dettagli più imbarazzanti.

State pensando tutti a Twilight? Beh, per questa volta non è lo sbrilluccicante Edward Cullen a far vergognare l’attore. In occasione di un’intervista con GQ, parlando di vestiti, l’interprete ha infatti rivelato qual è stato il look più brutto e improponibile che abbia mai sfoggiato nella sua vita. E risale al lontano 2005, l’anno del debutto in Harry Potter e il calice di fuoco, dove ha prestato il volto allo sfortunato Cedric Diggory.

Ma non si tratta di un costume utilizzato sul set del film, bensì dell’outfit con cui si è presentato alla premiere, ovvero pantaloni di pelle neri, stivali da cowboy e una giacca di velluto rossa: «Sembravo letteralmente un bambino che si era messo a giocare con il baule dei travestimenti».

E come si fa a dargli torto…

ECCO IL FAMOSO LOOK.

Foto: Getty

© RIPRODUZIONE RISERVATA