Il nuovo film del franchise di X-Men è alle porte (sarà nelle sale il 26 maggio 2016) ed ora iniziano a trapelare le prime indiscrezioni sul prossimo film dedicato a Wolverine. A parlarne è lo stesso Hugh Jackman durante il tour promozionale di Pan (dove interpreta Barbanera). All’ultimo Comic-Con, l’attore ha confermato le voci che giravano da tempo: questo film sarà l’ultimo per Logan, ma non solo, in una recente intervista avrebbe anche affermato che se dovesse scegliere un suo successore punterebbe tutto su Tom Hardy.

Sono pochi i dettagli chiari di questo terzo film dedicato al mutante: sappiamo che Patrick Stewart tornerà a vestire i panni del Professor X e che Jackman sta scrivendo in questo momento la sceneggiatura di The Wolverine insieme a James Mangold, che dovrebbe tornare a dirigere il film. Ma oltre a questi piccoli particolari, fino ad oggi sapevamo ben poco, ma grazie a Collider, che ha incontrato l’attore, ora possiamo condividere con voi alcuni dettagli sulla sceneggiatura.

L’attore ha rivelato che sono a metà dello script e la nuova storia approfondirà il rapporto padre/figlio che lega il suo Logan al Professor X: «Sarò molto onesto con voi, siamo circa a pagina 60 della sceneggiatura. Ovviamente c’è un trattamento, ma non è ancora completo. Non ci siamo ancora arrivati. Patrick tornerà sicuramente. E penso che il loro rapporto sia molto importante, ma vorrei vedere sviluppato quel rapporto quasi tra padre e figlio che c’è tra di loro e che non è ancora stato esplorato, e conoscere lati del Professor X che non si sono ancora visti. Insomma, abbiamo un sacco di idee fantastiche! ».

Sarebbe bello chiudere il ciclo e dare spazio ad una storyline iniziata nel primo film, dove il Professor X incontra Wolverine e ne diventa il mentore.

Jackman continua l’intervista affermando che non filmerà nulla finché la sceneggiatura non sarà all’altezza delle aspettative, sia sue che dei fan: «So di sembrare un po’ evasivo, ma questa sarà l’ultima volta che lo interpreterò, e ho promesso a me stesso, e a tutte le persone con cui ho parlato, che appena lo script sarà perfetto inizieremo a girare. PEr questo non posso darvi delle certezze, non sarò sicuro fino a pagina 115, 120 dello script!».

Sembra quindi che la sceneggiatura stia andando nella direzione giusta e che Jackman voglia solo assicurarsene al 100%: «Ho la sensazione che mi sto sforzando più intensamente che in passato. Credo sia perché si tratta del mio ultimo film e deve essere il migliore… La gente continua a chiedermi “Come farai a lasciarlo andare?” E l’unico modo per farlo è dare il meglio di me durante le riprese».

Dovrà ancora aspettare che la sceneggiatura sia conclusa e perfetta, ma l’attore sembra confermare le intenzioni di girare The Wolverine a partire dall’inizio del 2016: «Il piano è quello di iniziare le riprese il prossimo anno… Sto iniziando l’allenamento, ho iniziato a prepararmi sia fisicamente che mentalmente per il film. Ma non solo io, anche gli studios – sto cercando di fare qualcosa di diverso, di speciale. Ho un’idea molto chiara di cosa succederà. Ho in mente da molto tempo il modo il cui vorrei che si concludesse quest’odissea, questo viaggio meraviglioso. E non lascerò che si rovino durante il cammino, nessuno la rovinerà».

Hugh Jackman ha anche affermato che non sa ancora se le riprese si effettueranno in Australia o in altre location.

Se le riprese dovessero iniziare in tempo, il film potrebbe uscire nelle sale nel 2017, ma viste le aspettative dell’attore è ancora possibile che ritardi ed esca nelle sale nel 2018.

Voi cosa ne pensate? Curiosi di vedere l’ultimo film dedicante al mutante? Noi moltissimo. Al solito, vi terremo aggiornati.

Fonte: Collider

© RIPRODUZIONE RISERVATA