Dimenticare Troy (cioè il protagonista di High School Musical). Una richiesta nei confronti del suo pubblico. Quasi un dovere per il suo interprete, Zac Efron, che da quel trampolino di lancio, “costatogli” successo e notorietà, vuole finalmente staccarsi per darsi nuove possibilità e, perché no, correre anche qualche rischio. Come (finalmente!) un ruolo drammatico: quello di Charlie St. Cloud in Segui il tuo cuore, una promessa della vela che si trova a dover fare i conti con la morte prematura, improvvisa e violenta del fratello più piccolo, Sam. Che poi diventa la sua stessa “morte”. Almeno fino a quando sulla sua rotta non incrocia l’amore: Tess (Amanda Crew). «Lei è la vera chiave del futuro di Charlie. Sam invece rappresenta il passato da cui lui non riesce a liberarsi».

Best Movie: Un film impegnativo e rischioso?
Zac Efron: «Più che altro una nuova sfida».

BM: Cosa l’ha conquistata della sceneggiatura?
ZE: «La forte emozione che è riuscita a trasmettermi. Ho sentito subito una grande empatia nei confronti di Charlie. Anch’io ho un fratello e spesso ho pensato a lui».

BM: Charlie e Sam son due fratelli particolari…
ZE: «Il fatto che siano cresciuti senza un padre li ha portati a costruire un legame speciale».

BM: Com’è stato lavorare con il piccolo Charlie Tahan (Sam, ndr)?
ZE: «Abbiamo riso un sacco. Charlie è così spontaneo e pieno di talento! Le nostre scene in teoria dovevano essere quelle più “dark” e invece sono risultate le più divertenti. Vedi quella in cui giochiamo col fango».

Per leggere il resto dell’intervista correte a comprare la rivista. Best Movie di gennaio è già in edicola.


Charlie (Zac Efron, 23 anni) e il fantasma di Sam (Charlie Tahan, 13) durante uno dei loro allenamenti quotidiani


© RIPRODUZIONE RISERVATA