Il suo spassosissimo trailer è uscito solo da pochi giorni, ma Zoolander 2 è già al centro delle polemiche. Contro la pellicola di Ben Stiller, infatti, si sta muovendo niente di meno che la comunità LGBT (Lesbo, Gay, Bi, Trans) internazionale, che non ha affatto gradito il il personaggio interpretato da Benedict Cumberbatch, un top model chiamato All.

Spiega l’attivista Sarah Rose: «Il personaggio di Cumberbatch è chiaramente concepito come un’esagerata e cartoonesca derisione degli individui androgini/trans. Questo è l’equivalente moderno dell’usare le facce dipinte di nero per rappresentare le minoranze».

Prosegue: «Come ogni persona razionale, credo ci sia posto per le dissertazioni e l’umorismo nella società, ma l’ultima cosa di cui ha bisogno la comunità transgender, in questo momento, è un altro ritratto cartoonesco e nocivo delle nostre vite».

Per l’occasione, la donna ha lanciato una petizione che invita gli spettatori a boicottare il film, e al momento sono già state raccolte oltre 5.800 firme. Ricordiamo che nelle sale italiane, Zoolander 2 uscirà il 12 febbraio 2016.

Fonte: THR

© RIPRODUZIONE RISERVATA