Oggi pubblichiamo la trentesima puntata del nostro approfondimento sulla storia degli Effetti speciali al cinema, con cui ripercorriamo alcuni dei momenti più memorabili passati sul grande schermo.

Nel 1993 Robert Zemeckis si avvalse dell’aiuto della onnipresente Industrial Light & Magic (lo studio di effetti speciali fondato nel 1977 da George Lucas) per spezzare l’osso del collo a Meryl Streep e rimetterlo al suo posto e per sparare nello stomaco a Goldie Hawn lasciandole un enorme buco (guarda la clip sotto) che fece rimanere a bocca aperta non solo Bruce Willis ma milioni di spettatori. Naturalmente stiamo parlando della commedia grottesca La morte ti fa bella, in cui per la prima volta la texture della pelle umana fu generata al computer e che si accaparrò, a colpi di elisir e sprangate, un Oscar per i migliori effetti speciali.
Quella di recitare in un film a così alto tasso di effetti speciali digitali non fu per la Streep un’sperienza molto postiva, per le ragioni che lei stessa pubblicamente dichiarò:  «La mia prima, la mia ultima, la mia unica volta. Penso che sia noioso. Qualunque tipo di concentrazione in questo genere di commedia viene sbriciolata. Te ne stai lì come una “macchina” – dovrebbero usare delle macchine per questi film. Mi piace un sacco il risultato finale. Non è divertente recitare con un candelabro: “Fingi che ci sia Goldie Hawn, proprio qui! Ah, no, mi spiace, Bob, si è spostata dal punto marcato di 5 centimetri, e ora la sua testa non combacerà col suo collo”. Era come essere dal dentista». Da questo momento iniziò a serpeggiare tra molti interpreti una sorta di tacita avversione verso i film “ad alto tasso di effetti speciali”, mentre i registi come Robert Zemeckis avevano intrapreso una strada senza ritorno, spingendo sempre più in là i confini di questo “genere”…


La morte ti fa bella – Il buco nella pancia di Goldie Hawn



Meryl Streep spara a Goldie Hawn e questa resuscita con un buco nello stomaco (minuto 4:22).

Domani tornate a trovarci per la trentunesima puntata di Cinema ad effetto

Vai all’elenco di tutte le puntate

Leggi la puntata precedente “I dinosauri veri di Jurassic Park

© RIPRODUZIONE RISERVATA